Cate Blanchett annuncia il ritiro dalle scene

Cate Blanchett ha dichiarato di essere pronta a ritirarsi dalle scene

Cate Blanchett in Blue Jasmine

Cate Blanchett è pronta a ritirarsi dalle scene.

La notizia aveva già cominciato a serpeggiare a Hollywood dopo che, durante un’intervista al fianco di Julia Roberts, l’attrice di Galadriel ne Il Signore degli Anelli aveva dato voce al suo proposito di chiudere con il mondo del cinema.

Forse è tempo di finirla, aveva dichiarato. Sto pensando: perché? Perché non posso solo preparare il pollo e leggere Proust?

Un interrogativo a cui Cate Blanchett ha di nuovo dovuto rispondere durante la premiere di Where’d you go Bernadette, il nuovo film di Richard Linklater tratto dal romanzo di Maria Semple in cui l’attrice interpreta una donna con una crisi artistica.

Durante il red carpet, infatti, le è stato chiesto se era seria riguardo il suo ritiro. La risposta è stata cristallina:

Oh, sì. Per me è tempo di fermarsi. Totalmente. Assolutamente. E sono abbastanza sicura che quando il pubblico in giro per il mondo vedrà il film dirà “oh, sì, è davvero giunto per lei il momento di fermarsi”.

Sebbene Cate Blanchett abbia anche dichiarato di sentirsi in questo modo dopo ogni film in cui recita, questa volta è sembrata più determinata che mai nella sua decisione definitiva.

Se finora ho continuato è stato perché persone interessanti come Richard Linklater e Maria Semple mi dicono “ti piacerebbe lavorare con noi?” ed io rispondo sempre “sicuramente voglio parlare con voi. Per me il ruolo è secondario. Riguarda più la persona con cui devi collaborare. E chi non vorrebbe lavorare con queste persone? In più c’era di nuovo Billy Crudup, con cui avevo già lavorato 20 anni fa ed è stato fantastico lavorare con lui. Ma è così la vita. Okay, adesso è tempo di fermarsi.

Di sicuro non si può negare che la carriera di Cate Blanchett sia stata incredibilmente piena. Ha preso parte a grandi prodotti di intrattenimento come il già citato Il Signore degli Anelli e Thor: Ragnarok. Ha lavorato con registi importanti come Woody Allen, Terence Malick e David Fincher. Ha vinto due premi Oscar, in Blue Jasmine come Miglior Attrice e in The Aviator di Martin Scorsese come Miglior Attrice Non Protagonista al fianco di Leonardo DiCaprio.

È stata presidente di giuria al Festival di Cannes lo scorso anno ed è ormai da parecchio tempo la testimonial per Armani, lavoro che potrebbe portarla anche quest’anno a sfilare sul red carpet della 76a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.