Robert Downey Jr. e il dopo Iron Man: “Non sono il mio lavoro” [Video]

Robert Downey Jr. ha ora un grosso problema, anche se non sembra

Robert Downey jr. (qui il resoconto della sua vita) è pronto a lasciare andare Tony Stark. La carismatica star di Iron Man e Avengers: Endgame ha parlato delle sue prospettive future dopo tanti monumentali successi, esprimendo gratitudine per il decennio di lavoro ma rendendo chiaro che è pronto ad andare avanti. Durante un’intervista al fotografo/regista Sam Jones per l’intervista show “Off Camera”, Downey Jr. ha detto che non vedeva l’ora di affrontare la sfida di separarsi da Tony Stark.

Leggi anche: Jon Favreau: “Oscar a Robert Downey Jr? Si può”

Ecco il video:

Leggi anche: Sherlock Holmes 3, rivelata l’ambientazione? Tutti gli aggiornamenti

“Ho avuto un incredibile percorso decennale che è stato creativamente soddisfacente. È stato un lavoro molto, molto, molto duro e ho scavato molto in profondità”

Ma dieci anni di recitazione dello stesso personaggio possono avere un impatto sulla creatività e su come la gente pensa all’attore.

“La prima cosa che si impara nelle arti teatrali è la Distanza estetica. Non sono il lavoro che sto facendo. Non sono il mio lavoro. Non sono quello che ho fatto con quello studio [Marvel]. Non sono quel periodo di tempo che ho passato a interpretare questo personaggio. E magari è brutto, perché il ragazzo che c’è in tutti noi vorrebbe che dicessimo: ”No, sarà sempre come una vacanza estiva, quando ci diamole mani e cantiamo Kumbaya’.”

Leggi anche: Endgame, svelate le cifre da capogiro guadagnate da Robert Downey Jr

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com