Doctor Sleep e Shining, fotogrammi delle scene a confronto

Guardando il trailer di Doctor Sleep, il sequel di Shining, i paragoni con il film di Kubrick vengono spontanei. Confrontiamo insieme alcuni fotogrammi!

overlook

Per tutti i fan di Stephen King e Stanley Kubrick, l’uscita del trailer di Doctor Sleep ha rappresentato la conclusione di una lunga attesa durata circa 6 mesi, iniziata quando a dicembre dello scorso anno era stata annunciata la fine delle riprese del film.

Da una parte, i lettori dei romanzi di King erano curiosi di scoprire come sarebbe stato adattato l’omonimo libro del loro scrittore prediletto. Dall’altra, i cinefili Kubrickiani fremevano dalla voglia di vedere – non senza timore – il proseguimento dell’angosciante storia che tanto li aveva entusiasmati. Possono ritenersi soddisfatti?

Leggi anche: Doctor Sleep, ecco la sconvolgente trama del sequel di Shining.

È sicuramente presto per parlare, ma le scene mostrate nei 2 minuti e 50 secondi del trailer fanno ben sperare, oltre che ovviamente dare adito a spontanei paragoni con la pellicola del 1980.

Nel trailer di Doctor Sleep, infatti, sono presenti – sotto forma di flashback – alcune delle scene più famose presenti in Shining, ricostruite per l’occasione dal regista Mike Flanagan in uno studio di Atlanta. Proviamo a confrontarle insieme, nello stesso ordine in cui appaiono nel breve video.

La scena in cui il piccolo Danny girovaga per i corridoi dell’Overlook Hotel è un emblematico esempio del cinema secondo Kubrick: il magistrale piano sequenza utilizzato dal “maestro” è ancora oggi un punto di riferimento per molti cineasti. Confrontando i due fotogrammi di questa scena, è possibile notare una certa somiglianza. L’inquadratura è suppergiù la stessa, così come gli elementi scenici presenti lungo il corridoio. Diverso, invece, è il colore del pavimento e della luce artificiale.

Shining è un labirinto di simboli, e la camera 237 è sicuramente uno di questi. Anche in questo caso, Flanagan strizza un occhio a Kubrick con un’inquadratura dal basso verso l’alto, sostituendo però una semi-soggettiva con quella che si potrebbe presumere essere una vera e propria soggettiva.

La scena della donna nella vasca da bagno rappresentata nel trailer di Doctor Sleep è quella che si discosta maggiormente dall’originale. Il regista, infatti, sceglie di posizionare la telecamera nella camera da letto, prediligendo un campo molto più lungo.

E come dimenticare le gemelle! Anche in questi caso, la somiglianza tra i due fotogrammi è tanta. Sebbene l’inquadratura di Kubrick sia più vicina e i colori notevolmente più caldi. Da notare, poi, la scritta EXIT: in Doctor Sleep è spenta. Cosa vorrà significare?

La scena della porta, confronto tra Shining e Doctor Sleep

E per finire, la scena più famosa di tutto il film, quella in cui Jack dice a Wendy: “Sono il lupo cattivo!”. Nei due frame, il protagonista è diverso, come anche anche la luce e i colori. Ciononostante quegli sguardi sembrano raccontare la stessa storia.

Non hai ancora visto il trailer di Doctor Sleep? Guardalo Subito!

Lascia un commento e continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per nuovi approfondimenti.