Jonathan Nolan, il visionario all’ombra di Christopher

In occasione del compleanno di Jonathan Nolan, vi raccontiamo cinque cose che forse non sapete del fratello minore di Christopher

Quando sentiano pronunciare il nome Nolan è indubbio che il primo a cui pensiamo è Christopher Nolan, regista preciso e visionario, che ci ha regalato la trilogia sul cavaliere oscuro e pellicole del calibro di Inception e Interstellar. Ma la genialità, così come la capacità di raccontare storie, è un tratto distintivo della famiglia Nolan e non ha “contagiato” solo Christopher, ma anche suo fratello Jonathan.

In occasione del compleanno di Jonathan Nolan, ecco cinque cose che forse non sapevate.

UNO SCRITTORE CHE ODIA SCRIVERE

Sebbene abbia diretto sia Person of Interest e Westworld, la disciplina in cui Jonathan Nolan si muove più frequentemente è senza ombra di dubbio la scrittura. Insieme a suo fratello maggiore Christopher – maggiore di sei anni – ha co-scritto The Prestige e Il Cavaliere Oscuro e Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno. Nonostante questo talento più che riconosciuto, Jonathan Nolan ha sempre dichiarato di essere uno scrittore che odia scrivere e che almeno una volta al giorno inciampa nel tanto temuto blocco dello scrittore. “Odio il dover scrivere,” ha dichiarato una volta da Larry King. “Ma sono uno che ama moltissimo l’aver scritto“. Sempre in occasione dell’intervista da King, Jonathan Nolan ha anche ammesso che il suo posto preferito per scrivere è la spiaggia, mentre il momento che più predilige è mezzanotte.

MEMENTO MORI

Jonathan Nolan scrisse un piccolo cortometraggio, intitolato Memento Mori, che rappresentò il suo primo, vero lavoro di scrittura dopo aver studiato all’università di Georgetown. Nel 2000 suo fratello Christipher trasse da quel corto una pellicola destinata a diventare quasi una pietra miliare: Memento.

THE NOLANISTS

Per il loro carattere fortemente creativo e visionario, Jonathan Nolan e suo fratello Christopher hanno, negli anni, conquistato una fetta di pubblico sempre più ampia. Ma i due sceneggiatori/registi sono anche l’oggetto di una sorta di “setta” di cinefili che si fanno chiamare i The Nolanist e che si identificano in tutti coloro che seguono l’ideologia che si può trovare nei film e nei prodotti realizzati dai due fratelli.

LISA JOY

Jonathan Nolan è sposato con Lisa Joy, con la quale ha creato, scritto e diretto la serie Westworld. Come suo marito, anche Lisa Joy è una grande appassionata di Game of Thrones, sempre della HBO. Prima di vendere la sua prima sceneggiatura, Lisa Joy lavorava come avvocato e si occupava di casi di violenza domestica.

MANO DESTRA, MANO SINISTRA

Sarebbe facile pensare che con una figura “ingombrante” come quella del fratello maggiore, Jonathan potesse risentire in qualche modo della fastidiosa tendenza a venir messo in ombra. Ma nel corso delle molte interviste rilasciate durante la sua carriera, Jonathan Nolan ha sempre fatto un gran parlare del lavoro con suo fratello. In particolare, nel corso di un’intervista sul lavorare con Christopher ha detto: “Ho sempre pensato che fosse tutto legato al fatto che Christopher è mancino, mentre io sono destrorso. Lui è in grado di guardare le mie idee e ribaltarle in modo da farle apparire più interessanti e contorte. È incredibile avere l’occasione di lavorare con lui in questo modo”.