Peaky Blinders 5, ecco quando uscirà e cosa sappiamo

Peaky Blinders sarebbe pronto a tornare sugli schermi targati BBC con un leggero anticipo rispetto a quanto preventivato all'inizio dell'anno

Peaky Blinders
Peaky Blinders

Dopo l’incredibile e inaspettata chiusura della quarta stagione, Peaky Blinders sta spingendo i suoi fan a starsene col fiato sospeso in attesa di notizie certe sulla data in cui la quinta stagione farà ritorno, per scoprire le nuove derive del personaggio di Thomas Shelby, interpretato da Cillian Murphy.

La casa di produzione della serie, la BBC, aveva fatto sapere che Peaky Blinders 5 avrebbe fatto il suo ritorno nel 2019, con le riprese concluse a Gennaio di quest’anno. Tuttavia la BBC non ha mai lasciato trapelare nessuna data precisa per il debutto della serie, anche se ultimi rumour fanno pensare ad un possibile ritorno primaverile/estivo. Il che, naturalmente, significherebbe avere la quinta stagione di Peaky Blinders con molto anticipo rispetto quanto preventivato all’inizio, quando lo si attendeva per l’autunno inoltrato.

Quello che è certo è che la serie creata da Steven Knight avrà una nuova casa, essendo passata da BBC Two a BBC One.

Non sappiamo molto altro su quello che ci aspetta nella quinta stagione, sebbene siano già trapelate notizie sul destino di Thomas Shelby. Quello che è certo è che gran parte del cast farà ritorno. Vedremo di nuovo anche Aidan Gillen e Jack Rowan nei panni di Aberama e Bonnie Gold.
A loro si aggiungono anche delle new entry: del personaggio di Anya Taylor-Joy non si sa ancora nulla, mentre Sam Claflin entrerà nella serie per interpretare Oswald Mosley, leader fascista realmente esistito. Difficile, invece, sarà rivedere Tom Hardy nei panni di Alfie Solomons, soprattutto dopo gli eventi conclusivi della quarta stagione.

Della trama sappiamo che avrà un forte impatto politico, sia per il nuovo ruolo rivestito da Thomas Shelby, sia perché sembra che anche suo fratello Arthur (Paul Anderson) avrà dei legami con il parlamento. Quello che è certo è che nella quinta stagione ci sarà spazio per affrontare il discorso legato alla salute mentale di Thomas Shelby, che non ha mai davvero fronteggiato il suo stress post-traumatico legato alla sua partecipazione alla Prima Guerra Mondiale e peggiorato da tutte le sfide che il leader di Peaky Blinders ha dovuto subire negli anni.