Emilia Clarke ha studiato Hitler per il suo discorso finale

Emilia Clarke in Game of Thrones
Emilia Clarke in Game of Thrones

Emilia Clarke ha rivelato di aver studiato Hitler per prepararsi al suo discorso finale in Game of Thrones.

 Emilia Clarke, l’attrice, che interpreta Daenerys Targaryen nella serie HBO, ha analizzato il modo in cui Hitler ha parlato e si è mosso nei video in cui raduna i suoi sostenitori.

Ha anche guardato video di altri despoti che parlano lingue straniere per pianificare il discorso di vittoria di Dany, che viene pronunciato in un dialetto fittizio dopo aver vinto inizialmente il Trono di Spade.

Il momento chiave arriva dopo aver incendiato Approdo del Re, segnando l’inizio della sua trasformazione in un sovrano tirannico.

Leggi anche: Game of Thrones, Nikolaj Coster-Waldau vuole un sequel con Arya

Ha detto al sito americano Variety:

“Nel tenere tutti questi discorsi in una lingua falsa , ho guardato molti video di – ora sembra divertente – dittatori e potenti leader che parlano una lingua diversa per vedere se riuscivo a capire quello che dicevano senza conoscere la lingua. E si può! Puoi assolutamente capire cosa dice Hitler, questi oratori che parlano una lingua straniera”.

L’attrice 32enne ha aggiunto che ha passato due mesi a preparare la scena, ripetendola anche agli oggetti di casa sua:

“Questo discorso ha significato molto per me. Ero così preoccupata che avrei mandato tutto a puttane. Sono rimasta sveglia fino a tardi ogni notte per circa due mesi. L’ho detto al mio fornello, l’ho detto al mio frigorifero. L’ho detto a tutta Belfast dalla mia finestra! Beh, la finestra era chiusa perché non volevo che la gente pensasse che fossi davvero pazza che abbaiava”.

Leggi anche: Game of Thrones: Kit Harington ha pianto dopo aver letto quella scena

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com