De Niro propone: “Trump in carcere e Al Pacino presidente degli USA”

Durante la cerimonia de l'American Icon Award, De Niro non ha perso occasione per attaccare Trump e ha proposto Al Pacino come degno presidente.

de niro
The Irishman

L’American Icon Award premia le personalità più importanti degli Stati Uniti. Quest’anno tra i vincitori spicca il grande attore Al Pacino, che per l’occasione è stato premiato dal grande amico e collega Robert De Niro.

Nonostante il clima di festa, De Niro non ha perso l’occasione di attaccare Donald Trump. Per il noto attore, la lotta politica sta diventando una delle attività centrali e i toni usati non sono affatto politically correct.

Non pensavate davvero di cavarvela senza un sano e sincero ‘vaffanculo a Trump'” ha detto De Niro tra applausi e sonori fischi. Il leggendario artista ha poi continuato indicando una personalità che potrebbe sostituire Trump e guidare il paese in maniera onesta e intelligente:

“Il mio compatriota e amico di una vita Al Pacino non guida l’America, ma forse dovrebbe farlo lui al posto di Trump. Si è guadagnato il nostro rispetto e la nostra ammirazione e merita questo tributo. D’altra parte, l’individuo che attualmente pretende di guidare questo paese non è degno di alcun tributo, a meno che non si pensi al suo impeachment e alla sua reclusione come una sorta di omaggio. Ed è solo così che potrebbe rendere di nuovo grande l’America

Proprio così, Robert De Niro ha indicato Al Pacino come degno sostituto di Donald Trump, omaggiando così non solo l’artista ma anche l’uomo.

E allora, ispirati da Bob, vogliamo lanciare un giochino: quale attore, secondo voi, potrebbe ricoprire degnamente il ruolo di presidente degli Stati Uniti d’America?

Continua a seguirci su LaScimmiapensa.com