Game of Thrones, l’attore di Bran sul finale: “Pensavo fosse uno scherzo”

L'interprete di Bran Stark ha rilasciato dichiarazioni in cui ha confessato di aver pensato che il finale di Game of Thrones fosse uno scherzo

Bran in Game of Thrones

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SE NON AVETE VISTO L’ULTIMO EPISODIO DI GAME OF THRONES

Lo scorso lunedì è andato in onda il tanto chiacchierato finale di Game of Thrones, serie targata HBO e tratta dai romanzi di George Martin che ha cambiato il modo di vivere la serialità.

A distanza di poche ore dalla messa in onda del sesto episodio dell’ottava stagione, il finale della serie continua a far parlare di sé, dividendo pubblico e critica. Nonostante abbia raggiunto il record di ascolti, il finale è stato molto attaccato dai fan, che non lo hanno ritenuto all’altezza delle aspettative.

La scelta di far salire al trono Bran, personaggio che per tutta l’ottava stagione è rimasto seduto a non far niente, è stata davvero un colpo di scena. O, comunque, una scelta che in pochi si sarebbero aspettati.

Non è da meno l’interprete di Brandon Stark, lo spezzato: in un’intervista con Entertainment Weekly, Isaac Hempstead Wright ha raccontato di aver pensato che quel finale fosse “uno scherzo” quando lo ha letto per la prima volta.

L’attore di Game of Thrones ha raccontato: “Pensavo sinceramente che fosse uno scherzo e che David Benioff e Dan Weiss avessero mandato una sceneggiatura a tutti, in cui il proprio personaggio finiva col sedersi sul trono di spade. – Bella mossa ragazzi, – gli ho detto, prima di capire che era vero -.

Poi ha specificato: “Detto questo, io naturalmente ne sono felice“. Un sentimento che si evince anche dal volto di Bran che, nell’ultimo episodio, quando gli viene chiesto se lui avesse già visto tutto, risponde: “Perché pensi che sia venuto fin quaggiù?”