Jim Carrey risponde alla Mussolini: “Non sapevo neanche che esistesse”

Dopo la vignetta contro Benito Mussolini e il fascismo e l'inferocita risposta di Alessandra Mussolini, Jim Carrey risponde all'europarlamentare con parole al vetriolo

Jim Carrey in The Truman Show
Jim Carrey in The Truman Show

La faida tra Jim Carrey e Alessandra Mussolini torna a far parlare di sé: dopo la vignetta parodistica su Benito Mussolini pubblicata dall’attore e l’inferocita risposta dell’europarlamentare, un nuovo tassello si aggiunge alla diatriba. Dopo che Alessandra Mussolini aveva chiesto conto, su twitter, delle brutalità della storia americana a un attore che in realtà è canadese, Jim Carrey ha potuto dare la sua risposta.

Leggi anche: Ecco la vignetta che ha scatenato l’ira della Mussolini

Durante un’intervista con Variety al CinemaCon, Jim Carrey è stato interpellato proprio sulla vicenda legata ad Alessandra Mussolini, impedendo così a tutta la situazione di finire nel dimenticatoio della rete. Le parole dell’attore sono state al vetriolo, sin dall’incipit dell’intervista, quando ha detto: “In realtà non sapevo neanche che esistesse“.

E’ sconcertante che lei sia al governo, ” ha detto ai microfoni di Variety. “Non tanto perché sia ancora al governo, ma perché è chiaro che stia ancora abbracciando il male. Ed è davvero sconcertante, anche per il futuro“.

Leggi  anche: Scontro Jim Carrey-Mussolini: La clamorosa gaffe della nipote del duce 

In chiusura, poi, Jim Carrey aggiunge una battuta che è una chiara provocazione per la Mussolini: “Immagino che se volesse vederla diversamente, può sempre capovolgere la vignetta, metterla sottosopra, di modo che sembri che suo nonno stia facendo i salti di gioia o che stia rispondendo all’appello“.

Leggi  anche: Quando Alessandra Mussolini pubblicò un disco in Giappone con Malgioglio

Leggi anche: 10 teorie clamorose che sconvolgeranno la tua concezione di grandi film