Scontro Jim Carrey – Mussolini: la clamorosa gaffe della nipote del duce

Lo scontro tra Alessandra Mussolini e Jim Carrey prosegue, dopo la vignetta in cui l'attore faceva satira sulla morte di Benito Mussolini. L'europarlamentare, però, nella foga, finisce col fare una gaffe

Jim Carrey.

La lotta tra Jim Carrey e Alessandra Mussolini era iniziata qualche giorno fa, quando l’interprete di The Truman Show aveva pubblicato sul suo profilo twitter un’immagine di Benito Mussolini e l’amante Claretta. La piccola opera d’arte di Jim Carrey era una chiara provocazione nei confronti del fascismo dirompente di questo preciso periodo storico. Nell’immagine si vedevano il Duce e l’amante appesi a testa giù, mentre la didascalia dell’attore recitava: se vi state chiedendo a cosa porta il fascismo, chiedete a Benito Mussolini e alla sua amante Claretta.
I due infatti furono giustiziati dai partigiani, che li fucilarono.

A questa provocazione non si era fatta attendere la risposta di Alessandra Mussolini, che si era limitata a dare all’attore del bastardo.

Leggi anche: Jim Carrey torna a parlare della sua depressione: “A volte sono felice”

Da allora si è accesa una faida che ha visto l’europarlamentare scambiare twitter al vetriolo con i sostenitori del comico e con coloro che sono anti-fascisti. Non a caso la Mussolini sostiene anche Donald Trump, da sempre al centro delle vignette satiriche che Jim Carrey disegna e pubblica. Ora Alessandra Mussolini ha cominciato a pubblicare tweet in cui chiede a Jim Carrey di disegnare alcune atrocità della storia americana, come lo schiavismo, la bomba atomica, o lo sterminio dei nativi americani.

 

https://platform.twitter.com/widgets.js

https://platform.twitter.com/widgets.js

Il problema, come le viene fatto notare dai fan dell’attore, Jim Carrey è canadese e solo naturalizzato negli Stati Uniti.

https://platform.twitter.com/widgets.js