Jim Carrey torna a parlare della sua depressione: “A volte sono felice”

In occasione dell'uscita di "Jim & Andy: The Great Beyond", Jim Carrey torna a parlare della malattia contro cui lotta ormai da anni.

0
5705

Una lunga e difficile lotta contro la depressione di cui, forse, comincia ad intravedere la fine.

In un intervista rilasciata ad i News, Jim Carrey è tornato a parlare della malattia contro cui combatte ormai da anni:

“A questo punto non sono depresso. Non c’è esperienza di depressione. L’ho avuta per anni ma, ora, quando arriva la pioggia, piove, ma non resta. Non resta abbastanza a lungo da sommergermi ed annegarmi.”

La depressione che lo affliggeva pare ormai placata, tanto che l’attore ammette di sentirsi, talvolta, felice. Jim Carrey aveva parlato per la prima volta della sua condizione nel 2004 alla CBS. Sono passati tredici anni da allora e la sensazione è che cominci a vedersi una luce in fondo al tunnel:

“Sono libero dal buisness. Non mi interessa cosa penserà la gente dopo la mia morte. Voglio essere ricordato come un buon profumo, una freschezza rimasta indietro. Ora mi stanno succedendo tante cose belle, ma ho ancora i miei momenti bui.”

Questo nuova quiete dovrebbe tranquillizzare i fan che si erano preoccupati in seguito alle esternazioni rilasciate alla Fashion Week di New York (potrete trovare QUI articolo e video a riguardo):

“Niente di tutto questo ha significato… Non abbiamo importanza, ecco la buona notizia.”

L’intervista rilasciata ad i News nasce invece in occasione dell’uscita di Jim & Andy: The Great Beyond. Il documentario, distribuito da Netflix, racconta di come Jim Carrey si preparò per interpretare Andy Kaufman nel film Man on the Moon (1999).

Facendo i nostri migliori auguri a Jim Carrey, vi lasciamo al trailer del documentario.

Buona visione!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here