George Martin rischia il divorzio se dovesse uccidere uno Stark

La moglie di George R.R. Martin ha minacciato di lasciarlo nel caso in cui dovesse uccidere i suoi personaggi preferiti di Game of Thrones.

George Martin

Secondo uno studio condotto da Reidar Lystad e Benjamin Brown presso l’università di Sydney metà dei personaggi principali di Game of Thrones hanno perso la vita nel corso dei 67 episodi andati in onda sinora. E sebbene la crudeltà con cui l’autore George R.R. Martin ha sempre trattato i suoi personaggi sia ormai cosa nota, è indubbio che i fan di tutto il mondo cominciano a preoccuparsi per il destino dei loro beniamini.

L’ottava e ultima stagione de Il trono di spade arriverà su HBO il prossimo 14 Aprile e mentre la febbre per chi vedremo sul trono di Westeros si alza sempre di più, c’è anche chi è pronto a ingaggiar lotta con l’autore della saga letteraria edita da Mondadori nel caso le cose non andassero come sperato.

Parris McBride, la moglie di George Martin, non ha avuto timore di minacciare il marito di ricorrere al divorzio qualora lo scrittore prendesse l’insana decisione di uccidere uno dei suoi personaggi preferiti. Minaccia, questa, che si rispecchia in una vecchia intervista del 2015 di Maisie Williams, l’interprete di Arya Stark.

L’attrice ha infatti dichiarato: “La moglie di George ha detto veramente che se lui dovesse uccidere Arya o Sansa, allora lei lo lascerà. Io allora continuerò a sorridere, ricordandogli che se vuole rimanere con sua moglie, dovrà tenermi in vita fino alla fine“.

Lo stesso George Martin ha avuto modo di scherzare su questa minaccia durante un panel del 2016 in Messico: “Parris ha un personaggio preferito,” ha detto, con una risata. “E ha minacciato di lasciarmi qualora prendessi la decisione di uccidere quel personaggio specifico”.

George Martin non ha mai dichiarato apertamente quale fosse il personaggio preferito di sua moglie, ma è facile intuire che si tratti proprio di Arya Stark. Deve essere stato un colpo, per lui, scoprire che sua moglie era molto legata alla famiglia che, più di tutti, ha patito la crudeltà letteraria del suo creatore. Qualche anno fa, inoltre, Martin minacciò su Twitter di uccidere uno Stark ogni volta che qualcuno chiedeva informazioni sul sesto libro della saga.

Forse allora non è propriamente un caso che secondo lo studio dei due ricercatori australiani Arya e Sansa Stark siano i due personaggi con la più elevata probabilità di rimanere in vita.