Home News The Black Game, l'evento Netflix è un disastro

The Black Game, l’evento Netflix è un disastro

The Black Game permetteva agli utenti di controllare la vita di un attore tramite le Instagram Stories di Netflix, ma la realizzazione lascia a desiderare tra prove attoriali al limite del comico e inserti pubblicitari molesti.

[get_capition]

Spesso capita che anche chi è avanti anni luce con il marketing ed instant marketing come Netflix prenda una cantonata. È successo con l’atteso The Black Game, gioco ispirato alla condizione di interattività nel nuovo episodio Black Mirror: Bandersnatch. Qualche settimana dopo il lancio dell’episodio che ha diviso il pubblico, Netflix ha iniziato a disseminare il web di banner ed eventi misteriosi promuovendo un gioco dal nome, appunto, di “The Black Game“.

Una narratrice che mantiene l’anonimato alla Myss Keta annuncia che tramite le Instragram Stories di Netflix Italia, il pubblico potrà controllare la vita di una persona. L’annuncio ha incuriosito molte persone che il giorno 16 si sono collegate con il profilo Instagram del colosso americano per vedere di cosa si trattasse.

The Black Game: un format sprecato

Il gioco è durato 15 ore e consisteva in nove prove. Il malcapitato Pierpaolo era in balia delle reactions degli utenti che potevano decidere, tramite un sondaggio a scadenza 10 minuti, cosa far fare all’attore. L’esperimento, che aveva lo scopo indubbio di pubblicizzare il nuovo prodotto di Charlie Brooker, si è presto rivelato una banale farsa, quasi una candid camera. Nei video non c’era alcuna pretesa di realtà, visto che sembravano semplici scherzi ripresi con il telefonino con attori consapevoli.

Pierpaolo ha dovuto vestirsi in maniera “Trash”, lanciare torte in faccia alla gente, farsi rasare i capelli da Elio (sì, il cantante di Elio e le storie tese) e farsi tatuare il logo di Black Mirror sulla nuca ed opporre un’effimera ribellione alla cattiveria degli utenti. Tra un intermezzo ed un altro, in cui si è inutilmente pubblicizzato il partner Radio 105, Pierpaolo arriva allo studio con la misteriosa narratrice.

Ed ecco che inizia il monologo moralista, “non avete avuto veramente scelta”, “avete perso una giornata su Instagram”, “Pierpaolo è in realtà il master del gioco” e quant’altro. Una banalizzazione assurda ed incredibile del messaggio di una serie che sta lentamente scivolando verso il baratro.

Gli utenti dei Social, che sono stati parte integrante del gioco non si sono detti assolutamente soddisfatti dell’esperimento, che ha permesso di dare visibilità alla serie TV per 24 ore, ma anche di indispettire gli spettatori ed i fan della serie.

https://twitter.com/g_zanacca/status/1085437904133021696

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com

da leggere

Sanremo: Salmo dà forfait

Il rapper non sarà più a Sanremo 2020, e forse è meglio così L'annunciata presenza di Salmo a...

5 film da vedere su Netflix – Gennaio 2020

Bentornati alla nostra rubrica 5 film da vedere su Netflix! Netflix è una piattaforma che viene costantemente sottovalutata da parte del pubblico...

Mortal Kombat 11, Joker si mostra nel Trailer gameplay [VIDEO]

Mortal Kombat 11 e DC Comics portano Joker nell'arena di combattimento videoludica Joker è finalmente pronto a esordire nei...

Uomo non udente fa causa a Pornhub: “Mancano i sottotitoli”

Pornhub deve mettere i sottotitolo per non udenti, in modo da poter far divertire anche chi non può ascoltare i video

Gwyneth Paltrow la folle: i 10 consigli più assurdi dati dall’attrice

Gwyneth Paltrow è oramai sempre meno concentrata sulla sua carriera di attrice, quasi totalmente terminata e sempre più invece focalizzata sul suo progetto imprenditoriale,...