Estate 2018 – Le frasi più imbarazzanti dei tormentoni in spagnolo

0
4838
Analizziamo alcuni tormentoni spagnoli del 2018 e le loro frasi più imbarazzanti.

Ogni estate le nostre radio sono invase da decine e decine di tormentoni spagnoli e latinoamericani.

Nei primi anni Duemila era Ricky Martin a dominare la scena, affiancato dall’immancabile figlio d’arte Enrique Iglesias.

Dalle sorelle Paola e Chiara, con Vamos a bailar e il loro mix di italiano e spagnolo, all’indimenticabile balletto di Asereje delle Las Ketchup, la lingua spagnola è sempre stata fortemente legata ai tormentoni che ogni anno risuonano sulle spiagge italiane.

Nelle scorse settimane abbiamo evidenziato come le liriche dei tormentoni di questa estate 2018 abbiano un contenuto che, spesso inconsapevolmente, sfocia nel comico e nel grottesco. Anche i brani latini non sono da meno.

Partiamo quindi da uno dei personaggi spagnoli più noti nel nostro paese, grazie alla sua partecipazione come giudice a X Factor.

Analizziamo il testo del famosissimo brano La cintura di Alvaro Soler.

C’è chi lo inizia a chiamare il Michael Bublé dell’estate, non certo per le sue doti canore, ma per la puntualità nella pubblicazione delle sue canzoni. Dopo El mismo sol e Sofia riscuote ancora grande successo in Italia.

Destaca cuando anda
Va causando impresión
Cada día cuando levanta
Brilla como el sol”

Come tutti i grandi poeti il giovane Alvaro inizia parlando della sua amata. Lei passeggia e tutti la notano, si alza al mattino e splende come il sole. Alvaro timidamente si avvicina per ballare e giocare insieme. Quale sarà la sua romantica dichiarazione?

Porque mi cintura
Necesita tu ayuda
No lo tengo en las venas
Y no la puedo controlar”

La cintura qui non è l’accessorio che evita che caschino i pantaloni, ma una parte del corpo, ovvero la vita, il bacino. Ecco Alvaro lo dice chiaro e tondo alla donna desiderata: il suo bacino ha bisogno dell’aiuto della ragazza. Lasciamo da parte le volgari considerazioni sull’ambiguità della richiesta. Il nostro protagonista è un romanticone, vuole solo imparare a ballare e la bella compagna deve aiutare il movimento della sua vita, perché lui non la riesce a controllare.., ok forse così suona pure peggio.

Y bajando, bajando eh
Olvidando, olvidando
Que estoy bailando, bailando eh
Y así hasta el amanecer

E poi ci abbassiamo “scendendo, scendendo”, andiamo sempre più giù. Alvaro ci offre dei doppi sensi che sono degni di Gelato al cioccolato e del suo autore Cristiano Malgioglio. Così i protagonisti continuano fino al mattino, dimenticandosi del mondo che li circonda.

Un altro brano che gli italiani stanno ballando e cantando in quest’estate 2018 è X di Nicky Jam ft. J Balvin.

Cómo ella lo mueve, sin parar, sin parar
Mis ganas de comerte ahora son más fuertes

Siamo su un altro genere, l’ingenuità pop del testo di Alvaro Soler lascia il posto agli istinti animali del puro reggaeton. I movimenti dell’amante non si fermano e Nicky impazzisce al punto che se la vorrebbe mangiare, speriamo in senso figurato. Per passare dal ballo sensuale ad Hannibal Lecter ci vuole poco.

Sé que a tus amigas no les debo gustar, eh
Pero ve y cuéntale’ parte por parte
Como tenemos sex y te quito el estrés

Il protagonista è consapevole che non deve piacere alle amiche della sua amata. Ma, nel dubbio, la invita comunque a raccontare dettagliatamente come fanno sesso e soprattutto il suo straordinario potere anti-stress. Altro che camomilla o farmaci, donne stressate chiamate Nicky Jam e J Balvin!

A circa quattordici anni dall’enorme successo de La gasolina, non manca nemmeno Daddy Yankee con il suo brano Dura.

Tú eres la máquina, la máquina de baile
Si no tiene a nadie vente pa’ mi’ brazos, caile
Ese perfume se siente en el aire
Algo como Argentina, tú me traes los Buenos Aires
Está poderosa, media escandalosa
Habrán muchas mujeres pero tú eres otra cosa
Si fuera un delito eso de que estás hermosa
Te arresto en mi cama y te pongo las esposas

La protagonista femminile, come in ogni canzone reggaeton che si rispetti, sta ballando ed è bravissima. “Se non hai nessuno vieni tra le mie braccia” le propone Daddy. Poi troviamo un gioco di parole degno di Fedez sul profumo, l’aria buona e la capitale Argentina Buenos Aires.

Concludiamo quindi l’analisi con una frase che rappresenta un po’ l’essenza del genere musicale: “Se fosse un crimine la tua bellezza ti arresterei nel mio letto e ti metterei le manette” dice il buon Daddy sentendosi un po’ un Christian Grey, protagonista di Cinquanta sfumature di reggaeton.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here