Vittorio Sgarbi attacca George Clooney:”Paese sporco per riprese della serie tv”

Sgarbi non ci sta e attacca George Clooney e la troupe che sta realizzando Catch-22, la serie tv ambientata in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale

Sgarbi contro Clooney

Vittorio Sgarbi ha attaccato George Clooney e troupe per non aver pulito il set dove hanno girato, a Sutri, dove lo Sgarbi è sindaco

Il primo post è partito proprio dall’ufficio stampa di Sgarbi, un attacco durissimo alla produzione del film che non avrebbe ripulito il set dalla polvere rossa utilizzata.

Dopo un po’, non contento, è partito Sgarbi con il suo profilo. Ha attaccato pesantemente il divo hollywoodiano George Clooney dicendo:”Caro George, non hai pulito? No party!“.

Gli utenti hanno attaccato il sindaco dicendo che, se non volevano avere i “disagi del set” non dovevano siglare l’accordo con la casa di produzione. Evidentemente, fa notare un utente, la produzione ha sborsato bei soldoni. Sgarbi non ci sta e risponde dicendo che il comune di Sutri ha beccato “solo” 5.000 euro per mettere a disposizione la location. Tra l’altro è un accordo che lo stesso Sgarbi non ha siglato. Quindi, non ci sono storie, la produzione deve risarcire!

Catch-22 è una serie tv con protagonista lo stesso Clooney. Si svolge durante la Seconda Guerra Mondiale, in Italia. Ruota intorno alla storia di Yossarian, un bombardiere dell’esercito stanco di vivere costantemente sulla propria pelle la paura della guerra. Inoltre proverà più volte a farsi esonerare per problemi psicologici. La trama ruota intorno alla situazione dell’aviazione americana, che faceva volare anche piloti inadatti al volo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here