Ryan Gosling, commozione cerebrale e delirio sul set di First Man

Ryan Gosling, commozione cerebrale e delirio sul set: al Jimmy Kimmel Live, l'attore ha raccontato un delirante episodio che l'ha visto protagonista.

Ryan Gosling, commozione cerebrale

La vita sul set, talvolta, riserva spiacevoli sorprese.

Ryan Gosling, commozione cerebrale e delirio sul set di First Man

Intervistato al Jimmy Kimmel Live, Ryan Gosling ha raccontato uno sfortunato e delirante episodio che l’ha visto protagonista sul set di First Man.

Nel nuovo film di Chazelle, l’attore interpreta Neil Armstrong, primo uomo ad aver messo piede sul suolo lunare. Una delle scene vede Goslig seguire la preparazione fisica tipica degli astronauti. In particolare, l’interprete si trova dentro un trainer multi-asse. Di seguito una foto dello strumento incriminato.

Esempio di trainer multi-asse

Secondo quanto raccontato dallo stesso attore, l’allenamento in questa struttura dura, di solito, 20 minuti. Nel suo caso, data la necessità di ripetere la scena più volte, l’esperienza si è protratta per qualcosa come 6 o 8 ore. Ecco come l’attore racconta l’esperienza:

“Mi sono reso conto che qualcosa non andava. Ero lì che venivo frullato nella capscula, continuavo a sbattere la testa e mi rendevo conto che, forse, c’era qualcosa di sbagliato.”

La certezza che ci fosse effettivamente qualcosa di sbagliato si è manifestata la sera stessa. Una volta tornato a casa, infatti, l’attore ha cominciato a delirare di fronte dalla compagna Eva Mendes:

“Sono arrivato a casa la sera, ho chiamato Eva ed ero ossessionato dall’idea che nei negozi di ciambelle di tutto il mondo ci fossero persone che cercavano di avere ciambelle gratis. Lei è stata molto paziente, mi ha ascoltato e, alla fine, mi ha detto: ‘Penso che tu abbia un problema al cervello’. Ma io ero convinto di ciò che dicevo, le ho risposto: ‘No, ci sono incantatori di ciambelle ovunque, è un problema e nessuno sta facendo niente per risolverlo!’.”

Alla fine, Eva Mendes ha convinto Ryan Gosling ad andare dal dottore.

“Alla fine è venuto fuori che avevo una leggera commozione cerebrale. Ero mortificato, perchè avevano fatto interrompere la cena a questa povera coppia per venire a vedere come stavo. Credo che lui fosse un famoso neurochirurgo. Credo che fossero impegnati in una cena importante perché, quando sono arrivati, erano vestiti in maniera molto elegante. Inoltre mi parevano piuttosto affamati mentre mi facevano la risonanza magnetica. E mi sono sentito in colpa perchè avrei preferito disturbarli per un’esperienza un po’ più entusiasmante.”

Ryan Gosling sta per tornare al cinema con First Man, nuova fatica di Damien Chazelle, già regista di La la land. Se vi siete persi il trailer, cliccate QUI per recuperarlo!

Ryan Gosling, commozione cerebrale e delirio sul set di First Man: che ne pensate amici della Scimmia? Qual è il delirio più assurdo che gli amici ancora vi riproverano?

Fatecelo sapere nei commenti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here