Jim Carrey: online le sue opere d’arte, ispirate alla sparatoria di Parkland

"Grandi notizie! La risposta del presidente alle sparatorie nelle scuole è di armare il glee club!", ha scritto Carrey in un tweet.

Jim Carrey

Non solo attore di talento, Jim Carrey ha dimostrato di essere un’artista a tutto tondo, mostrando al mondo le sue doti da pittore.
L’attore ha condiviso su Twitter alcune delle sue opere, realizzate ispirandosi ai drammatici eventi accaduti recentemente a Parkland, in Florida.

I tre dipinti condivisi hanno avuto un’enorme successo tra il pubblico.

“Queste opere sono potenti. La tua arte dice un milione di cose”, ha scritto un utente.

“Queste opere sono brutali come la verità, ottimo lavoro”, ha aggiunto un altro fan dell’attore.

“Quante guardie armate ti sorvegliano ora?” risponde una terza persona. “Sono solo curioso, perché tutti dicono che gli attori di Hollywood fanno di tutto per disarmare i cittadini americani ma mantengono, per se, le guardie armate. Dimmi che non sei uno di loro”.

https://platform.twitter.com/widgets.js

https://platform.twitter.com/widgets.js

https://platform.twitter.com/widgets.js

L’attore ha risposto ai fan Lunedì dicendo: “Svanirò per un po’ di tempo, a presto”

Carrey, noto per aver già attaccato numerose volte il presidente Donald Trump, ha affermato in una recente intervista:

“Donald Trump non è umano, è un rettile mutaforma! Ho visto chiaramente la sua trasformazione una sera durante un incontro di boxe che si disputò nei primi anni 90. Lui si è accorto di essere stato scoperto, il suo sguardo minaccioso è stato un avvertimento per me. Sono interessato alla verità e non a quello che ci fanno credere. Ci sono organizzazioni molto potenti che governano il mondo, ho disegnato tutto quello che so nei miei dipinti. Il Presidente Trump, dopo quella sera, mi evita come la peste. Trump in realtà ha un viso molto allungato, una faccia smisurata e la sua pelle è squamata. Ho visto Trump cambiare forma almeno 3 volte mentre salutava gli altri ospiti illustri presenti quella sera al Trump Hotel e Casinò di Atlantic City.”

Leggi anche: Jim Carrey sta cancellando il suo profilo Facebook