Yoko Ono – Quello che molti non sanno

0
1278
Yoko Ono

Un viaggio nel passato di una delle figure chiave della cultura Pop.

Yoko Ono nasce il 18 febbraio 1933 nella proprietà fondiaria della famiglia a Tokyo. Il padre, Eisuke Ono, era discendente di un imperatore giapponese che regnò in territorio nipponico nel nono secolo. La madre, invece, Isoko Yasuda, era nipote di Zenijiro Yasuda, fondatore della banca Yasuda.

All’età di due anni Yoko si trasferisce in California per seguire il padre. Quando tornerà in Giappone prima dello scoppio della seconda guerra mondiale sopravviverà al bombardamento di Tokyo del 1945 chiudendosi in un bunker. Yoko frequenta la scuola avendo come compagni di studi i due figli dell’imperatore Hirohito. Agli inizi degli anni ’50, assieme ai genitori, Yoko si trasferisce a New York. Frequenta qui il Sarah Lawrence College, dove mostra di avere ottime capacità in musica, grazie alla sua prorompente creatività. Sposa un altro studente del suo college, Toshi Ichiyanagi, e i due si spostano a Manhattan.

L’amore per Kafka e van Gogh trovano terreno fertile nella avanguardia newyorkese.

Nel 1960 l’amica di Ono, La Monte Young, artista dell’avanguardia, aiuta Yoko a utilizzare il suo loft in Chamber Street come spazio artistico. E’ così che Ono conosce John Cage e la sua musica sperimentale. Yoko Ono decide di provvedere economicamente a se stessa facendo la cameriera, l’agente immobiliare e l’insegnante di musica in scuole pubbliche della grande Mela.

Nel 1962, dopo la separazione dal marito, cede alle richieste dei genitori e torna in Giappone. Malata di depressione viene ricoverata in ospedale. Anthony Cox, produttore cinematografico e promotore di eventi culturali, si reca in Giappone per liberare la Ono dal suo ricovero in ospedale e più tardi, quello stesso anno, i due si sposano. Nascerà così la figlia di Yoko, Kyoko, il 3 agosto del 1963. In questo modo Cox diventa assistente artistico di Yoko. I due si separano l’anno successivo.

Cox torna subito a New York mentre Yoko e sua figlia si trasferiranno successivamente.

E’ in questo periodo che nasce l’idea della realizzazione di Bottoms, film sperimentale in cui sono ripresi glutei di persone che si muovono su di una pedana mobile mentre si possono ascoltare interviste a coloro che hanno collaborato al progetto. Ono pubblicizzò il suo film attaccata a uno del leoni di Trafalgar Square. Durante questo soggiorno londinese incontrò per la prima volta John Lennon, che si era recato all’anteprima di una esposizione di Yoko all’Indica Gallery.

John restò colpito dalla personalità della Ono: oltre a una scala appoggiata ad una tela nera che per mezzo di specchietti faceva leggere uno “YES” a chi la guardava, c’era un muro su cui gli spettatori erano invitati a infilare chiodi. Lennon provò ma fu bloccato da Yoko Ono poichè l’esposizione sarebbe iniziata solo il giorno successivo. Tuttavia John disse alla Ono che le avrebbe dato dei soldi immaginari se lei gli avesse fatto piantare un chiodo immaginario: la sfida fu accettata.

I due inizieranno a frequentarsi due anni dopo. La prima moglie di Lennon, Cynthia Powell, trovò Yoko e John a letto insieme al suo ritorno da un viaggio in Grecia. La cosa accelerò ancor di più il divorzio dalla rock star. Lennon e Ono si dovettero sposare a Gibilterra per problemi burocratici. Yoko Ono aveva la cittadinanza statunitense e così non poterono sposarsi, come auspicato, sul canale della Manica. Il resto, come si suol dire, è storia.

Se volete saperne di più sul possibile film su Yoko e Lennon troverete qualche info QUI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here