Yoko Ono contro la bevanda John Lemon

Condividi l'articolo

Il nome di una bevanda plagia quello di John Lennon

Pare che la Mr. Lemonde Alternative Drinks, un’azienda polacca produttrice di bevande, abbia avuto la geniale idea di realizzare una bibita dal nome John Lemon.

Il nome è un ovvio riferimento a John Lennon, storico artista, membro dei Beatles e assassinato nel 1980.

john lemon yoko ono

Sembra che l’azienda abbia voluto sfruttare di proposito l’assonanza tra i due nomi per speculare sulla notorietà del cantante. Questo ne ha fatto infuriare non poco la vedova, la celebre Yoko Ono.

L’artista giapponese ha subito intentato causa, minacciando tramite i propri legali multe salatissime qualora l’azienda non cessi la vendita del prodotto.

Tra l’altro, le pubblicità per la bibita sono state ideate pure in maniera grossolana, cosa che tradisce i fini esclusivamente commerciali della violazione del nome del cantante.

Infatti, in più di una reclame per la vendita della bibita, al marchio sono state associate le parole “Let It Be“, titolo di un celebre brano dei Beatles.

LEGGI ANCHE:  The Beatles: annunciata una nuova edizione di Let It Be con 41 tracce inedite

Peccato che Let It Be sia, com’è noto a chiunque spenda un attimo per informarsi, un brano scritto e cantato da Paul McCartney. La frase quindi con John Lennon c’entra poco o nulla.

john lennon non e una limonata yoko ono fa cambiare il nome alla bibita john lemon

L’azienda, piuttosto che rischiare di incorrere in un’alta penale (si parla di danni per cinquemila euro al giorno e cinquecento euro per ogni bottiglia venduta), ha optato per un semplice cambio di nome: la bibita da novembre si chiamerà semplicemente On Lemon.

Bella scelta.