It supera gli incassi de L’Esorcista

Friedkin lascia il posto a Muschietti, che aumenterà ancora il fatturato

Condividi l'articolo

Il classico dell’horror Anni ’70 cede, e It supera gli incassi

Appena uscito negli USA, It supera gli incassi de L’Esorcista. Il film ha sfondato come una meteora i botteghini delle sale cinematografiche: i guadagni registrati fino ad ora hanno superato il precedente record di circa 233 milioni di dollari, detenuto dagli Anni ’70.

I tempi cambiano, i modi per chiamare alle sale il pubblico anche, certo è che per il classico di Friedkin, It è una bella botta. Positiva è invece la notizia per Stephen King, che riceve la sorpresa durante il suo 70esimo compleanno.

Per ora il film, che detiene il record tra gli R-Rated (minori di 17 anni accompagnati), è a quota 408 milioni a livello globale. Un bel profitto per un film che ne è costati “appena” 35. I distributori hanno previsto un costante aumento di settimana in settimana, e il mercato italiano non vede l’ora di far aumentare il record.

L’adattamento sarà diviso in due parti, e vedrà il Club dei Perdenti dare la caccia a Pennywise in due capitoli, un primo durante l’infanzia, e un secondo durante l’età adulta.

Inutile prevedere per quale delle due fazioni farà il tifo Tim Curry!

Nell’attesa della distribuzione italiana, che avverrà dal 19 ottobre, rivediamo il trailer.

Fonte: Screenweek.it

LEGGI ANCHE:  7 cose che (forse) non sapete su Stranger Things
Sono nato senza valvole cardiache. Il medico ha detto ai miei che la cosa era grave, e che andava curata subito. Mia madre però lo prese come un segno del destino, e decise che la malformazione andasse lasciata così com'era. Le lastre evidenziavano la presenza di due rulli di pellicola al posto dei ventricoli. Non ho sangue nelle vene. Ho flussi di celluloide.