Cristopher Nolan rivela la domanda che avrebbe voluto fare a Stanley Kubrick

Cristopher Nolan rivela una succulenta domanda che avrebbe voluto fare a Kubrick se fosse stato ancora tra di noi. Lo ha detto ad MTV.

Tutti noi avremmo migliaia di domande da fare a Stanley Kubrick se fosse ancora vivo. Le sue opere magnifiche, partendo da 2001: Odissea nello Spazio e passando per Barry Lyndon Arancia Meccanica.

La domanda che il regista di Dunkirk ha in serbo per Kubrick è un’altra.

Il film che Nolan ha preso di mira è Eyes Wide Shut, opera ultima del maestro Kubrick.

Mi sarebbe piaciuto chiedergli come avrebbe voluto finisse eyes wide shut

Successivamente si lancia in una spiegazione, dicendo al pubblico che Stanley Kubrick è morto prima che si potesse terminare la registrazione della colonna sonora e che, molto probabilmente la produzione avesse fatto delle scelte autonome. Facendo notare a che punto la registrazione dei suoi film avviene, pensa che nell’opera di Kubrick fosse stato troppo presto.

Continuando a parlare di Eyes Wide Shut Nolan rivela di quanto emergano piccolissimi difetti tecnici, spesso impercettibili che però Kubrick avrebbe sicuramente risolto.