Uma Thurman: Weinstein non merita neanche una pallottola

Dopo il voluto silenzio, Uma Thurman dedica un post su Instagram a coloro che si schierano contro le molestie e le violenze sessuali. Ma il post pare indirizzato più che altro ad Harvey Weinstein, citato esplicitamente.

0
2164
Uma Thurman

Ieri in America era il Giorno del Ringraziamento e sui social tutti noi abbiamo potuto seguire i vari festeggiamenti delle star e leggere i loro migliori auguri. Il messaggio che più ci ha interessato è stato quello condiviso da Uma Thurman. L’attrice infatti ha fatto riferimento, senza peli sulla lingua, al recente scandalo sulle molestie sessuali, e in particolare modo si è scagliata su Harvey Weinstein.

Uma ci aveva lasciato tutti col fiato in sospeso quando, in un intervista recente, aveva deciso di non commentare per paura di dire frasi avventate e spregiudicate per la troppa rabbia che la questione le aveva provocato. “Sto aspettando di sentirmi meno arrabbiata; quando sarò pronta, dirò quello che ho da dire” aveva concluso.

Adesso sembra che l’arrabbiatura iniziale sia scesa e che quindi possa finalmente dirci come la pensa. L’attrice, che ha interpretato gloriosamente Beatrix Kiddo in Kill Bill, ha condiviso ieri con i suoi followers su Instagram un suo primo piano tratto proprio da questo film.

Uma Thurman

Nella didascalia scrive di essere “grata oggi di essere viva per tutti quelli che amo, e anche per tutti coloro che hanno il coraggio di difendere gli altri. Ho detto di essere arrabbiata recentemente, e ho alcune ragioni per esserlo, #metoo, nel caso ancora non l’aveste capito dall’espressione sulla mia faccia”. Utilizzando questo hashtag l’attrice fa riferimento alla catena di condivisione, diventata ormai virale, che ha come obbiettivo quello di mostrare quante donne sono e sono state vittime di molestie sessuali.

Il post continua con un augurio un po’ speciale da parte di Uma :

“Felice giorno del Ringraziamento a tutti! (Eccetto a te Harvey, e a tutti i tuoi cattivi cospiratori – Sono contenta stia procedendo lentamente la faccenda – non ti meriti neanche una pallottola)”.

Queste le sue parole una volta che la rabbia è scemata, possiamo solo immaginarci cosa avrebbe potuto dire d’impulso appena scoppiato lo scandalo. Sembra inoltre che non sarà la sua prima e ultima dichiarazione riguardo la faccenda, visto che conclude con “restate sintonizzati, Uma Thurman”. Che sia tornata nei panni della vendicatrice guerriera e stia affilando la sua lama per uno scontro all’ultimo sangue sullo stile di Kill Bill?

Uma Thurman

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here