I 10 momenti cult di Romanzo Criminale

Le 10 scene più iconiche della serie tv italiana incentrata sulle vicende della Banda della Magliana.

Romanzo criminale è una serie tv italiana diretta da Stefano Sollima, e basata sull’omonimo romanzo del giudice Giancarlo De Cataldo. La trama, ispirata da una storia vera, racconta le vicende di un gruppo di criminali che per quasi quindici anni, dal 1977 al 1992, ha accarezzato un’illusione: quella di conquistare Roma. Questo insieme di persone, che ha letteralmente messo a soqquadro la capitale, diverrà noto negli anni come la Banda della Magliana.

Romanzo Criminale è, senza ombra di dubbio, uno dei pochi prodotti di altissima qualità mai realizzati in Italia: attori in stato di grazia, musiche e ambientazioni d’epoca, donano a questa serie tv qualcosa di magico. A livello di qualità, non ha niente da invidiare alle grandi serie internazionali, essendo in grado di regalare momenti davvero indimenticabili e dal forte tasso emotivo. Nonostante le scene passate alla storia siano molte, ne abbiamo selezionate 10 che, per tutti i fan della serie, sono ormai divenute un cult.

10) Sequenza iniziale

La prima scena della serie ci porta nel quartiere della Magliana dei giorni nostri, dove un uomo anziano viene picchiato selvaggiamente da una banda di ragazzi in mezzo alla strada. Qualche minuto più tardi, questo vecchio signore torna per consumare la sua vendetta e, prima di ammazzare un membro della banda, gli sussurra qualcosa nell’orecchio provocando il panico nella vittima. A fine sequenza urlerà “Io stavo col Libanese” facendoci capire che un tempo, molto probabilmente, è stato uno membro della temuta Banda della Magliana.