“Prima la danno via e poi frignano”: Libero denunciato da Asia Argento

Dopo aver denunciato il produttore cinematografico Harvey Weinstein per abusi sessuali, ora querela il quotidiano Libero.

Asia Argento: querela Libero.

Asia Argento, figlia d’arte del famoso regista horror Dario Argento, querela il quotidiano Libero.
Dopo la denuncia da parte di Asia Argento al produttore cinematografico Harvey Weinstein, ex capo della casa di produzione Miramax, raccontando al New Yorker che Weinstein la molestò sessualmente vent’anni fa, obbligandola ad avere un rapporto orale.
Ora si scaglia contro l’editoriale Renato Farina per aver pubblicato un articolo non gradito sull’attrice:

Articolo pubblicato da Libero

Argento risponde su Twitter:

Post di Argento su Twitter

Libero risponde alla querela: “Visto che ci ha messo 20 anni a denunciare le malefatte di Weinstein, Asia ci poteva mettere gli stessi 20 anni per denunciare Libero, invece è stata più rapida”.

Parole non gradite dall’attrice. Si sfoga su i social: “Solo in Italia vengo considerata colpevole del mio stupro perché non ne parlai quando avevo 21 anni ed ero terrorizzata. Sono delusa, triste.”

A cura di Marco Esposito