Colin Firth sarà un po’ più italiano, ha ottenuto la cittadinanza

Colin Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana, già richiesta nei mesi scorsi. L'attore da oggi sarà un po' più italiano e vicino alla sua compagna.

Condividi l'articolo

 

Colin Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana richiesta diversi mesi fa. Oltre al grande amore per il bel paese, a spingerlo a compiere la scelta è il felice matrimonio con la produttrice romana Livia Giuggioli. Da oggi l’attore britannico sarà quindi un po’ più italiano. Il Viminale ha accolto felicemente la sua richiesta dichiarando:

ha sposato una cittadina del nostro Paese e ha dichiarato in più occasioni il suo amore per la nostra terra“.

Il matrimonio tra Colin Firth e la compagna, da cui ha avuto due figli, prosegue felicemente dal 1997. L’attore possiede inoltre una casa a Città del Pieve in Umbria.

La scelta di Colin Firth va vista come un segno di stima e amore verso l’Italia, già riscontrabile nella sua perfetta padronanza della nostra lingua. Inizialmente il Daily Mail ha voluto aggiungere pepe alla notizia, suggerendo che dietro alla scelta dell’attore ci fosse la Brexit; dalla quale sarebbe inorridito. L’ufficio stampa di Firth ha però voluto precisare che le motivazioni sono di natura famigliare, tralasciando la politica:”Colin ha richiesto la doppia cittadinanza (britannica e italiana) per avere lo stesso passaporto di sua moglie e dei figli“.

LEGGI ANCHE:  Alien Covenant primo nel Box Office nonostante le critiche

Figlio di due professori universitari l’attore vanta una lunghissima carriera di successi in film come Shakespeare in LoveIl diario di Bridget Jones, L’importanza di chiamarsi Ernest, La ragazza con l’orecchino di perla, Love Actually, Febbre a 90, Kingsman – Secret Service, Magic in the Moonlight e tanti altri.
Immagine correlataTra i tanti premi vinti lo stivale è testimone della consegna della Coppa Volpi nel 2009; premio vinto durante la 66esima Mostra del cinema di Venezia per la sua interpretazione in A single man di Tom Ford. La stessa interpretazione gli ha portato un Bafta e tante altre nomination.

Ma il premio più noto rimane l’Oscar vinto come attore protagonista in Il discorso del re (2010), dove un’ottima interpretazione del Re Giorgio VI gli è valsa l’entrata nell’olimpo dei grandi attori; anche se la conferma fosse solo una formalità. Colin Firth lo trovate nei cinema in questi giorni, purtroppo solo sugli schermi, con Kingsman – Il Cerchio d’orola spy story tratta da un fumetto di cui abbiamo parlato proprio qui.

LEGGI ANCHE:  Kingsman Il cerchio d'oro immagini e trailer dalla 20th Century Fox

Fonte: Repubblica