Le 10+1 migliori serie HBO

0
58385

La HBO è una delle emittenti televisive americane più importanti e parte del suo successo lo deve alle numerose serie tv originali che ha sfornato negli ultimi quindici anni. La quantità e la qualità dei prodotti è tale da rendere difficile qualsiasi tentativo di classificazione di questi, ma noi della Scimmia vogliamo tentare questa ardua impresa per tirare le somme su questi lunghi anni di lavoro, che hanno donato un posto nell’olimpo televisivo alla famosa casa di produzione.

Chiariamo subito che classificare qualunque cosa è un gioco più che una vera attività intellettuale, e sappiamo benissimo che molti di voi potranno non trovarsi d’accordo con il risultato finale di tale gioco, quindi vi invitiamo a fare lo stesso e di proporre le vostre personalissime classifiche. Vi invitiamo a ricordare ciò soprattutto quando vi ritroverete dinanzi al podio, che probabilmente farà storcere il naso a molti di voi, ma questo è il bello della democrazia, ovvero porre a dibattito anche gusti e preferenze consolidate.

Chiarito questo punto possiamo spiegare i criteri che hanno generato questa classifica. Ovviamente si tiene conto della qualità del prodotto, poi del suo impatto culturale ed infine della sua capacità di divenire un fenomeno di costume. Da tale classifica abbiamo escluso la maggior parte delle miniserie per non confondere troppo i tipi di format, ma nonostante ciò troveremo anche tre di queste nella classifica che per la loro struttura e lunghezza possono essere considerate a tutti gli effetti serie pur essendo concluse in un’unica stagione.

Infine, bisogna dire che la struttura da Top Ten esclude numerosi nomi eccellenti, che invitiamo, pur non trovandosi in classifica, a recuperare. Tra queste: OZ, Six Feet Under, Deadwood, In Treatment, True Blood, Vinyl.

Detto questo, come direbbe David Letterman: “hey ladies and gentlemen here’s tonight’s top ten, let’s go!”.

 

 

+1. The Young Pope (2016-)

Purtroppo quando si tende a fare Top Ten inevitabilmente bisogna fare delle scelte difficili e spesso capita di dover lasciare fuori prodotti che meriterebbero posti in classifica. Sopra vi abbiamo già citato alcuni eccellenti esclusi, ma ad uno di questi dovevamo dedicare un posto extra, poiché ha “sangue” italiano nelle vene. Ovviamente stiamo parlando di The Young Pope del premio Oscar Paolo Sorrentino, una mega produzione che ha visto coinvolta anche la HBO. La storia del Papa giovane Lenny Belardo (un magnifico Jude Law) ha convinto la critica di tutto il mondo con i suoi dialoghi intelligenti e una fotografia ed estetica potenti, oltre alle grandi interpretazioni attoriali. A quanto pare questa prima stagione ha fatto da apripista ad una serie antologica e ora siamo tutti in attesa di vedere The New Pope la seconda stagione che vedrà Sorrentino confrontarsi nuovamente con il mondo ecclesiastico attraverso nuovi personaggi. Bisogna dire che la HBO ci ha visto lungo e ha rischiato vincendo anche fuori dal territorio americano.

 

10. Sex and the City (1998-2004)

Forse molti di voi storceranno il naso, soprattutto i più giovani, ormai abituati a serie che trattano argomenti molto diversi da questo, ma Sex and The City, piaccia o meno, ha segnato più di una generazione di donne, e non solo. Le avventure di Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker), Samantha Jones (Kim Cattrall), Charlotte York (Kristin Davis) e  Miranda Hobbes (Cynthia Nixon) hanno portato sul piccolo schermo l’evoluzione della vita femminile ormai emancipata dal soffocante ruolo di compagna dell’uomo, analizzandone le mille sfaccettature, la vita in carriera e ovviamente la vita in città (una iconica New York). Sei stagioni che sono diventate un vero e proprio fenomeno di costume, e che sono sfociate in due lungometraggi che ne hanno chiuso la storia. Sicuramente Sex and the City è una leggenda della tv a cavallo degli anni ’90 e ’00. L’HBO deve tantissimo al successo planetario di questa serie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here