I migliori 10 film action del Cinema Orientale

Hana-Bi di Takeshi Kitano (1997)

Ancora un altro film di Kitano, questa volta però siamo ad un livello superiore. Nishi è un ex poliziotto, ricattato dalla Yakuza a causa di un grosso debito. Sua moglie Miyuki è affetta da leucemia e non ci sono cure per salvarla. Intanto un collega di Nishi, Horibe, rimane paralizzato a causa di un incidente, e non sa come reagire. Qui Kitano costruisce un capolavoro. Riesce ad intrecciare abilmente sequenze violente ad aneddoti tranquilli per esempio tra Nishi e la moglie. Forse non è il classico film d’azione, ma è un’innovazione. Si raggiunge una poesia legata ad un equilibrio fragile, come solo la vera arte cinematografica sa fare. La sequenza finale, inoltre, è di una bellezza come poche altre nel cinema. Il film vinse anche il Leone d’Oro al Festival di Venezia del 1997.