Blade Runner 2049: Villeneuve si “mette l’anima in pace” per un possibile fallimento

Condividi l'articolo

 

Blade Runner 2049 farà la sua uscita nelle sale italiane il 4 ottobre 2017. Insieme al protagonista Ryan Gosling Ritornerà sullo schermo Harrison Ford, ancora una volta nel ruolo di Rick Deckard, insieme a Jared Leto, Dave Bautista e Robin Wright. Sicuramente non sarà stato facile per il regista Denis Villeneuve reggere la competizione con il film originale del 1982 diretto da Ridley Scott.

Durante il CineEurope a Barcellona infatti, il regista ha rivelato che l’impresa di dirigere un film del calibro di Blade Runner 2049, specialmente per ciò che il primo capitolo rappresenta per la storia del cinema, non è stato facile:

“Ryan Gosling ed io ci siamo messi l’anima in pace con l’idea che le nostre chance di successo possano essere limitate. Ho preso parte al progetto perché la sceneggiatura era molto forte. Ma non importa ciò che fai, non importa quanto buono sia il lavoro che stai facendo, il film sarà sempre comparato al primo, che è un capolavoro. Quindi ho fatto pace con questo pensiero, e appena l’ho fatto, mi sono sentito libero.”

Per ciò che riguarda Ridley Scott, Villeneuve ha confessato che durante le riprese era come se fosse una presenza costante:

LEGGI ANCHE:  J.K Rowling blasta la gente: ecco tutti i suoi tweet

“Lui ha detto, è il tuo film. Io ci sarò se avrai bisogno di me, altrimenti sarò altrove. E devo dire che non c’era fisicamente, ma sentivo la sua presenza ogni volta, perché dovevo fare costantemente i conti con il suo universo.”

 

Credit: The Hollywood Reporter