La conversazione tra Warren Beatty e Faye Dunaway post-premiazione

0
230

Quello che è successo la notte scorsa è, con molta probabilità, una delle gaffe più grandi della storia degli Academy Awards, se non dell’intera televisione. In quello che è stato un finale di trasmissione quasi surreale, con Jordan Horowitz (produttore di La La Land) che annuncia che la statuetta più ambita, l’Oscar al miglior film, era in realtà stata assegnata a Moonlight. Con il passare delle ore si comincia a venire a capo di quello che, in un primo momento, è apparso un avvenimento quasi inspiegabile. Pare infatti che Warren Beatty avesse ricevuto la busta con il vincitore per la migliore attrice protagonista, che riportava, oltre il nome di Emma Stone, il titolo del musical diretto da Damien Chazelle. Beatty ha poi passato la busta a Faye Dunaway, che ha ovviamente letto quello che recitava la lettera.

Indiewire ha riportato sul suo sito la conversazione che i due attori hanno avuto nel post-premiazione con Peggy Siegal, che qui vi riportiamo in calce.

“Perché?” Siegal ha chiesto a Beatty.

“Perché cosa?” risponde Beatty.

“Perché l’hai letto in quella maniera?”

Beatty esita. “Bhe…” ha detto, “sembrava dicesse…”

Peggy: “Chi l’ha fatto?”

Beatty risponde, “Non ne ho idea. Dov’è Faye?”

La Dunaway cammina verso Beatty mentre la folla comincia a radunarsi attorno alla coppia.

Beatty: “Faye! ho detto loro, ‘parlate con Faye, perché è lei che ha letto la lettera.’”

Dunaway concorda. “Si! L’ho detto a tutti.”

“L’hai detto anche a loro?” ha detto Beatty, indicando il red carpet all’entrata.

“L’ho detto a loro sull’ascensore con [Academy CEO] Dawn Hudson. E ho detto esattamente cosa c’era scritto sulla lettera.”

“Oy.”

“Lo so. È stata una notte strana. Bhe … Stai bene?”

“Sto bene, io…”

“Mi dispiace molto per le persone del PriceWaterhouseCooper.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here