Sanremo, il Codacons lancia un appello a Carlo Conti

Il Codacons ha lanciato un appello a Carlo Conti in vista delle prossime edizioni del Festival di Sanremo

sanremo
Condividi l'articolo

Codacons ha le idee chiare in visto del prossimo Festival di Sanremo

Seguiteci sempre su LaScimmiaPensa e sul nostro canale WhatsApp

Qualche giorno fa è stato annunciato che Carlo Conti sarà conduttore e direttore artistico delle prossime due edizioni del Festival di Sanremo, dopo il quadriennio firmato Amadeus. Si tratta di un ritorno per il presentatore che aveva già condotto Sanremo per tre edizioni, tra il 2015 e il 2017.

Si tratta sicuramente di una scelta destinata a cambiare radicalmente la kermesse musicale italia. Per questo motivo ol Codacons, l’associazione dei consumatori, ha deciso di lanciare un appello al nuovo presentatore, chiededendo di riportare la qualità sul palco dell’Ariston.

Chiediamo a Conti di rompere col passato e di allontanarsi il più possibile dalla strada tracciata da Amadeus – spiega il Codacons – La musica deve essere riportata al centro dell’evento, perché negli ultimi anni le scelte che hanno interessato il Festival sono andate nell’unica direzione di garantire alla trasmissione un pubblico di giovanissimi e l’attenzione dei social network, a tutto discapito della qualità dei brani in gara.


In tal senso chiediamo a Carlo Conti di istituire una apposita commissione tecnica per la scelta delle canzoni dei prossimi festival, che tenga conto del reale valore dei brani e degli artisti che li eseguono, e non del numero di follower sui social o delle visualizzazioni sul web garantite dai cantanti, né della loro momentanea notorietà legata a partecipazione a talent show canori.


Infine, considerati i gravi problemi sul fronte televoto e pubblicità occulta che hanno interessato gli ultimi Festival, il Codacons chiede a Conti di prevedere la partecipazione di un rappresentante delle associazioni dei consumatori a tutte le fasi di Sanremo, a garanzia di trasparenza verso il pubblico.

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Sanremo - Quando i Placebo "distrussero" il palco del Festival [VIDEO]