Sofia Vergara: “Le mie tette mi hanno aperto le porte”

Parlando con El Pais, Sofia Vergara ha spiegato come il suo corpo e il suo seno l'abbiano aiutata a inizio carriera

griselda, sofia vergara, netflix
Condividi l'articolo

Parla Sofia Vergara

Seguiteci sempre su LaScimmiaPensa e iscrivetevi al nostro canale WhatsApp!

Su Netflix trovate Griselda, nuova serie crime con protagonista Sofia Vergara (qui la nostra recensione). L’attrice è oramai un’icona pop grazie al suo ruolo in Modern Family e ha deciso quindi di lanciarsi in un progetto decisamente fuori dalla sua confort zone. Tuttavia, sembra essere molto consapevole di come abbia ottenuto un vantaggio nel mondo del cinema.

Sarebbe assurdo negarlo o che mi faccia male – ha detto Sofia Vergara – a El Pais. Le mie tette giganti e il mio corpo mi hanno aperto le porte; erano il mio passaporto per il mondo quando avevo 20 anni quando ho iniziato come modella, ma oggi ho 51 anni e sono ancora qui. Non faccio interventi al cervello, è solo intrattenimento, e la cosa peggiore che può succedermi è che possano dire che sembro brutta o che questa idiota non sa come comportarsi. Posso accettarlo.

Ci sono donne più belle, più giovani, che hanno un seno più grande e un corpo migliore del mio, ma io sono ancora in giro perché ho dimostrato che posso restare. Fin da quando ero molto giovane, ho capito i miei punti di forza e ho giocato su quelli. Ma se vedi solo le mie tette, allora è un tuo problema.

L’attrice in quell’occasione ha anche parlato anche della sua separazione da Joe Manganiello, 47 anni, dopo sette anni di matrimonio, aggiungendo:

LEGGI ANCHE:  Sofia Vergara ricorda le scene di sesso in Griselda

Il mio matrimonio si è rotto perché mio marito era più giovane. Voleva avere figli e io non volevo essere una vecchia mamma. Sento che non è giusto nei confronti del bambino

Parlando invece di Griselda, Sofia Vergara ha detto:

È la storia vera di una donna che nessuno sospettava fosse una delle più grandi spacciatrici mai esistite – ha spiegato al The Graham Norton Show. Ha creato un cartello folle e io sono impazzita per la storia. Era colombiana, un’immigrata e una donna molto dura e spietata. Era un mostro. Era il ruolo che faceva per me

Che ne pensate?