Pirati dei Caraibi: l’autentica leggenda dell’Olandese Volante e lo Scrigno di Davy Jones

Davy Jones
Condividi l'articolo

Il personaggio di Davy Jones in Pirati dei Caraibi è ispirato a una vera leggenda dell’era dei bucanieri, vecchia di secoli. Lo sapevate?

Il personaggio

Davy Jones appare nei film della saga di Pirati dei Caraibi con Johnny Depp in qualità di villain. Capitano della nave Olandese Volante, è condannato a un secolo di schiavitù per via del suo amore non corrisposto per la dea Calypso, per la quale si è tolto il cuore dal petto e lo ha rinchiuso nello “scrigno di Davy Jones”.

Al comando della nave Jones deve traghettare verso l’aldilà le anime dei defunti che hanno trovato la morte in mare. La sua condizione lo ha corrotto nell’anima e nel corpo, portandolo a trasformarsi in un uomo / polipo con parti di crostaceo. Credendo che Calypso non lo abbia mai amato e abbia tradito la promessa fattagli, è diventato un mostro brutale e violento senza remore.

Nei film

Davy Jones appare nei film della saga La Maledizione del Forziere Fantasma (2006) e Ai Confini del Mondo (2011), oltre che in una breve scena post-credits in La Vendetta di Salazar (2017). Viene inoltre menzionato nel primo film, La Maledizione della Prima Luna (2003), anche se non compare.

LEGGI ANCHE:  Pirati dei Caraibi 6, Johnny Depp potrebbe tornare

Jones è considerato il main villain della saga nonché l’arci-nemico di Jack Sparrow (Johnny Depp), con il quale si scontra in diverse occasioni. Più che la sua forza, Jack e gli altri debbono affrontare la natura complessa dei suoi poteri, incluso il comando del terrificante Kraken.

La leggenda

Quello che forse pochi sanno è che Davy Jones è un personaggio che appartiene al folklore piratesco da secoli, e così il suo “scrigno” e la nave maledetta, l’Olandese Volante. Ebbene, sembra che questo famoso scrigno non fosse altro, secoli addietro, che una metafora per un relitto che trascina con sé sul fondo dell’oceano sventurati marinai morti in mare. Lo scrigno sarebbe nient’altro che la loro tomba di legno, sotto le acque.

Davy Jones è descritto come “il diavolo dei marinai” e il primo a farvi riferimento nella letteratura è Daniel Defoe, l’autore di Robinson Crusoe, in una storia del 1726. Per quanto riguarda l’Olandese Volante, che non c’entra niente con Davy Jones, trattavasi di una nave leggendaria condannata a solcare i mari per sempre, senza mai poter toccare terra o approdare da nessuna parte. Si diceva che avvistarla per gli oceani, con il suo caratteristico bagliore spettrale, fosse presagio di sventura.

LEGGI ANCHE:  Ecco perché De Niro rifiutò il ruolo di Jack Sparrow in Pirati dei Caraibi

Rappresentazioni

Oggi il personaggio è certamente più famoso nella versione interpretata da Bill Nighy con l’ausilio della computer-grafica, resa per il 2006 con effetti memorabili. Nel corso degli anni è però apparso anche in diversi contesti non altrettanto drammatici, come per esempio in SpongeBob SquarePants o in diverse storie di Braccio di Ferro.

Davy Jones era anche il nome di uno dei membri dei Monkees, la rock band americana, il quale in un episodio della serie relativa sosteneva che il personaggio fosse “suo nonno”. In ogni caso, le vere origini di questa figura si perdono nei secoli ed è probabile comunque che sia nata più come personificazione di un concetto che come narrazione riguardante un individuo realmente esistito. Questo è il fascino dell’era dei pirati.

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa