Salva la vita al suo terapista grazie a Stranger Things

Un bambino di 12 anni è diventato un eroe grazie ad una manovra imparata guardando Stranger Things

stranger things
Condividi l'articolo

Austen MacMillan, ragazzo di 12 anni della Florida ha salvato la vita a Jason Piquette, suo terapista comportamentale grazie a una lezione di rianimazione cardiopolmonare appresa in Stranger Things, serie di punta di Netflix. Tutto è accaduto in pochi minuti quando l’uomo è andato sott’acqua nella piscina costurita nel cortile del giovane nella contea di Palm Beach per fare un bango. Austen pensava che stesse solo cercando di vedere per quanto tempo riusciva a trattenere il respiro, ha detto a ABC News.

Ha passato dai sei ai cinque minuti sott’acqua e io ho pensato: “È davvero troppo tempo. Non può farlo”

Così il bambino è entrato in azione. Nel filmato di una telecamera di sicurezza, possiamo vedere Austen mentre tira fuori Piquette dall’acqua e poi si precipita a chiedere aiuto. È riuscito ad attirare l’attenzione di suo padre, Andrew MacMillan, che ha poi chiamato i servizi di emergenza.

L’ho sentito urlare in un modo frenetico come non gli avevo mai visto fare prima – ha detto Andrew. Ho immediatamente lasciato cadere tutta la spesa e sono corso

Con i primi soccorritori in arrivo, Austen ha quindi fornito misure salvavita al suo terapista.

LEGGI ANCHE:  Stranger Things 4, Volume 2. La recensione no spoiler

L’avevo appena visto in una serie tv, Stranger Things – ha detto Austen a ABC News. Gli ho fatto la RCP [Rianimazione cardiopolmonare ndr] e si è svegliato pochi minuti dopo

Gli sforzi di Austen hanno funzionato: infatti il terapista ha iniziato subito dopo a respirare ansimando.

Penso di essere svenuto in circa 30 secondi e non so perché – ha detto. Sono davvero stupito di quanto sia stato forte e saggio in quel momento. E voglio sempre che sappia che è un eroe

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa