Breaking Bad, Aaron Paul torna a essere Jesse [VIDEO]

Aaron Paul è tornato ad essere Jesse Pinkman, personaggio da lui interpretato in Breaking Bad, per uno spot del Super Bowl

breaking bad
Credits: YouTube/ PopCorners Super Bowl Teaser Feat. Jesse from Breaking Bad
Condividi l'articolo

Ci stiamo avvicinando. Il prossimo 13 febbraio neglo Stati Uniti andrà in scena il Super Bowl, uno degli eventi sportivi più importanti dell’anno. E, come ogni anno, verranno mostrati spot creati ad hoc da proiettare durante l’intervallo della partita. Tra i più attesi ce n’è uno a tema Breaking Bad realizzato per sponsorizzare delle patatine. In un breve teaser mostrato sul web possiamo vedere Aaron Paul di nuovo nei panni di Jesse Pinkman mentre se ne sta nell’ormai iconico deserto del New Mexico intento a mangiare appunto le patatine sponsorizzate. Qui riceve una chiamata, probabilmente da parte di Walter White. Che magari ci sarà anche Bryan Cranston nello spot completo?

Sebbene Breaking Bad sia divenuto un elemento imprescindibile della cultura pop, tanto essere utilizzata ancora per sport come questi a distanza di anni, non è stato ancora realizzato un videogioco di livello che esaltasse una storia così incredibile. A tal proposito il creatore dello show Vince Gilligan ha recentemente rivelato di sognare un prodotto simile a GTA.

LEGGI ANCHE:  Breaking Bad, svelato il finale alternativo con il piano per uccidere Skyler

Non sono un gran videogiocatore, ma non è possibile non conoscere Grand Theft Auto – aveva detto Gilligan al podcast Inside the Gilliverse. Ricordo di aver detto ai ragazzi, che ora lavorano ad Apple e che erano con noi all’inizio in Breaking Bad: “Chi di voi possiede Grand Theft Auto? Non potrebbe esserci un  gioco di Breaking Bad così?” Ha ancora senso per me! Non è mai stato realizzato. Ci sono stati parecchi tentativi di fare videogiochi, alcuni dei quali sono arrivati ​​sul mercato. Abbiamo provato a realizzare un’esperienza VR con il visore Sony PlayStation VR. Abbiamo realizzato un gioco per cellulare che è durato un po

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa