Netflix: più prodotti per l’abbonamento con pubblicità

Jeremi Gorman, presidente della pubblicità mondiale di Netflix, ha promesso più prodotti per chi sottoscriverà un abbonamento con pubblicità

netflix
Credits: Wikimedia/ Commons - Netflix
Condividi l'articolo

Lo scorso novembre Netflix ha lanciato sul mercato, per ora solamente in una cerchia limitata di Paesi, il suo nuovo abbonamento meno costoso ma che contiiene al suo interno spot pubblicitari. La partenza di questa autentica rivoluzione nel mondo dello streaming è stata decisamente lenta. Secondo infatti l’analisi condotta dalla società di ricerca Antenna, Netflix Basic with Ads (questo è il il nome del nuovo abbonamento) ha rappresentato solo il 9% delle iscrizioni di abbonati negli Stati Uniti nel mese successivo al lancio. Tuttavia i dirigenti della società sono fiduciosi.

Jeremi Gorman, presidente della pubblicità mondiale di Netflix, parlando al CES 2023 Entertainment Summit di Variety, ha affermato che le conversazioni per rinegoziare accordi sui contenuti che originariamente non includevano pubblicità stanno “progredendo di giorno in giorno”. In altre parole, la quantità di contenuti disponibili per la visione tramite Netflix Basic with Ads è destinata ad aumentare.

La Gorman ha anche spiegato che lo Netflix considera la sua “ampia varietà di tipi di pubblicità” – ovvero spot pubblicitari di “società CPG, società di lusso, società automobilistiche [e] vendita al dettaglio [aziende]” – come “buona per l’esperienza del consumatore. “

Netflix non è nemmeno l’unico streamer dell’offensiva pubblicitaria nel 2023. Warner Bros. Discovery continuerà a offrire un livello di abbonamento più economico e supportato dalla pubblicità una volta che i suoi servizi HBO Max e Discovery Plus si saranno fusi in un unico servizio entro la fine dell’anno, mentre il piano equivalente della Disney sembra destinato a rimanere vivo e attivo su Disney Plus . 

LEGGI ANCHE:  Dark 2, ecco il nuovo trailer ufficiale

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa