Tarantino racconta lo scatto d’ira improvvisato da DiCaprio

In una recente intervista sul podcast 2 Bears, 1 Cave, Quentin Tarantino ha parlato del celebre sfogo di Rick Dalton in C'era una volta a Hollywood

c'era una volta a hollywood, tarantino, dicaprio
Condividi l'articolo

In C’era una volta a Hollywood, ultimo film di Quentin Tarantino del 2019 una delle scene più emotivamente potenti è sicuramente quella che vede Rick Dalton, attore in crisi interpretato da Leonardo DiCaprio, sbraitare nella sua roulotte a causa della sua precedente scarsa performance.

In una recente intervista sul podcast 2 Bears, 1 Cave, Tarantino ha parlato della genesi di questa scena e del grande lavoro di improvvisazione fatto dal suo attore,

Sapevo di voler avere quella scena ma non volevo scriverla – ha detto. Non volevo che fosse un dialogo. Quindi ho preso Leo e gli ho detto: “Quindi guarda, ecco cosa voglio fare: voglio che tu entri dopo esserti fottuto da solo sul set perchè non sapevi le tue battute e voglio che tu entri nella roulotte e abbia uno sfogo rabbia folle contro te stesso, una festa di odio, uno scatto d’ira completo contro te stesso. Solo una gigantesca festa di autocommiserazione dove perdi completamente la bussola, ma contro te stesso, nessun altro. E voglio che abbia la casualità di un’improvvisazione, deve venire da te.

Quello che ho fatto, però, è dargli diversi argomenti di cui poteva sbraitare. “Ecco un argomento, ecco un argomento, ecco qualcosa che potresti dire”. E lui: “Fantastico”. Era un po’ nervoso. In realtà è stato molto carino che fosse nervoso quel giorno perché dipendeva tutto da lui e lo sapeva. Quindi giriamo questa scena e io sono vicino alla telecamera e abbiamo fatto più riprese ed è stato grandioso. E poi, di tanto in tanto, gli suggerivo qualcosa su cui arrabbiarsi se vedevo che si stava esaurendo.

Meraviglioso Leo!

LEGGI ANCHE:  Quentin Tarantino elogia Brad Pitt: "Attore di un'altra categoria"

Seguiteci su LaScimmiaPensa