Mercoledì e Tim Burton accusati di razzismo

Mercoledì, apprezzatissima nuova serie TV Netflix di TIm Burton, è stata accusata di razzismo a causa del personaggio di Bianca

mercoledì
Condividi l'articolo

Mercoledì, nuovissima serie TV Netflix ambientata nell’Universo Narrativo de La Famiglia Addams è lo show del momento. Sebbene i riscontri siano quasi del tutto positivi e entusiasti, non sono mancate alcune critiche, riportate dal New York Post. Il celebre sito ha infatti rivelato come sul web moltissimi utenti abbiano accusato sia la serie che il suo creatore di Tim Burton di razzismo.

Le critiche sono in particolare rivolte alla scelta di far interpretare all’attrice nera Joy Sunday il ruolo della “mean girl” della Nevermore Academy e all’attore nero Iman Marson che quello del bullo e figlio di un sindaco corrotto. Quest’ultimo possiede inoltre anche Pilgrim World, un punto turistico nel quale si trova un museo che celebra pellegrini e colonizzatori.

Mike Simpson, rappresentante di Burton, ha liquidato rapidamente la questione quanto è stato avvicinato dal Post.

Non chiederò un commento di una cosa così sciocca a Tim. A quanto pare anche l’ora legale è razzista – ha aggiunto, linkando un recente articolo della CNN che ha sostenuto che il cambio d’orario colpisce in modo sproporzionato il sonno e la salute delle comunità minoritarie.

Mercoledì è stato girato in Romania, dove c’è l’ora legale. Forse questo è un motivo ulteriore – ha concluso Simpson.

Nonostante le critiche, Mercoledì continua a macinare enormi numeri su Netflix, tanto da aver infranto anche un record di visualizzazioni al debutto (qui i dettagli). Questo successo potrebbe facilitare la strada verso un rinnovo dello show da parte della piattaforma della grande N. Tant’è vero che gli showrunner Al Gough e Miles Millar stanno già pensando alla seconda stagione. Quest’ultimo, parlando con TV Line qualche giorno fa ha rivelato che nei nuovi episodi vorrà dare più spazio agli altri membri della Famiglia Addams, in particolare Gomez Morticia interpretati da Luis Guzmán e Catherine Zeta-Jones che abbiamo solo visto di sfuggita nella prima stagione.

LEGGI ANCHE:  Mercoledì, il primo incontro tra Christie e Tim Burton

 Abbiamo appena scalfito la superficie con quei personaggi e gli attori sono fantastici in quei ruoli. Catherine è, credo, un’iconica Morticia. Anche il rapporto tra Mercoledì e Morticia è essenziale per lo show e l’idea che Mercoledì stia cercando di forgiare il proprio percorso al di fuori della famiglia è importante.

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa