Elon Musk difende il ritorno di Trump su Twitter

Elon Musk ha difeso la sua decisione di ripristinare l'accunt Twitter di Donadl Trump, bandito qualche tempo fa

Elon Musk
Credits: Dave Business / YouTube
Condividi l'articolo

Da quando Elon Musk è diventato presidente di Twitter dopo averlo acquistato per 44 miliardi di dollari è iniziata una vera rivoluzione nel social del cinguettio. Tra le prime decisioni prese dal magnate c’è stata quella di ripristinare l’account di Donald Trump, bandito permanentemente dalla piattaforma qualche tempo fa (qui i dettagli). A distanza di qualche giorno da questa decisione, Musk ha difeso la sua scelta rispondendo su Twitter al giornalista Tim Young.

È passata una settimana da quando Elon Musk ha riportato Trump e non ha twittato nemmeno una volta – scrive Young. La sinistra non ce la fa.

Mi sta bene che Trump non twitti – risponde Musk. La cosa importante è che Twitter corregga un grave errore commesso nel bandire il suo account, sebbene non avesse violato alcuna legge o termine di servizio. La perdita di un presidente in carica ha minato la fiducia del pubblico in Twitter per metà America. Come promemoria, sono stato un sostenitore significativo della presidenza di Obama-Biden e (a malincuore) ho votato per Biden su Trump

Le decisioni che Musk ha preso per Twitter, tra le quali la nuova politica relativa alle spunte blu, ha portato una serie di conseguenze che, si vocifera, stanno portando Google e Apple a decidere di rimuovere il social dagli store. Interrogato su questa possibilità dalla giornalista Liz Wheeler, il magnate ha spiegato che se dovesse accadere creerà un suo smartphone.

LEGGI ANCHE:  Donald Trump torna su Twitter e condanna Capitol Hill [VIDEO]

Se sia Apple che Google dovessero rimuovere Twitter dai rispettivi app store, Elon Musk dovrebbe sviluppare un suo smartphone – ha scritto la Wheeler su Twitter. Metà del Paese sarebbe più che contenta di abbandonarei faziosi e “spioni” Android e iPhone. Quell’uomo costruisce razzi che puntano ad andare su Marte, cosa sarà mai uno smartphone?

Di certo, spero di non dover arrivare a tanto – ha risposto in quel caso Musk. Ma sì, se non avessi altra scelta, farei un mio telefono alternativo

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa