The Big Bang Theory, Lorre pentito del personaggio di Penny

Chuck Lorre, creatore di The Big Bang Theory ha espresso rammarico, nel suo libro, per il modo in cui ha caratterizzato Penny nelle prime stagioni

the big bang theory, kaley cuoco
Condividi l'articolo

Sono passati ormai 3 anni da quando, il 16 maggio 2019, andò in onda l’ultimo episodio di The Big Bang Theory, amatissima sit-com di casa CBS. A distanza di qualche tempo, il co-creatore Chuck Lorre, ha ricordato il processo creativo dello show nel suo libro The Big Bang Theory: The Definitive, Inside Story of the Epic Hit Series. Tra le molte cose raccontate, una delle più interessanti riguarda Penny, personaggio centrale dello show interpretata da Kaley Cuoco. L’autore si è detto pentito della sua caratterizzazione iniziale del personaggio che l’ha fatta passare come lo stereotipo della ragazza bella ma non intelligente.

Uno dei personaggi meno sviluppati all’inizio dello show era Penny. È stato subito evidente che non avevamo sviluppato il personaggio al di là della bella ragazza della porta accanto, e Kaley era certamente in grado di fare molto di più di quello che le veniva chiesto. Abbiamo dovuto realizzare maggiormente il personaggio. Non solo per un episodio, ma sempre. [Nel tempo] Penny ha dimostrato intelligenza sulle persone, sulle relazioni e sull’intuire una situazione e capire le dinamiche di ciò che accade

Sebbene la Cuoco sia diventata più attiva nel processo decisionale di Penny, il finale di The Big Bang Theory ha comunque finito per deluderla. Dopo aver ristagnato la relazione tra lei e Leonard per diversi anni, l’ultima stagione ha introdotto un ulteriore conflitto relativo all’avere figli. Nonostante l’insistenza di Penny sul fatto che non volessee rimanere incinta, la serie si è chiusa con lei in dolce attesa. 

LEGGI ANCHE:  Dopo The Big Bang Theory Kaley Cuoco ha problemi con le scene di sesso

Come si legge sempre nel libro, l’attrice non è stata d’accordo con il finale della storia di Penny, dicendo che avrebbepreferito se The Big Bang Theory avesse onorato il suo desiderio originale.

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa