Django, Kanye West attacca Tarantino: “Mi ha rubato l’idea”

Ospite del Piers Morgan Uncensored, Kanye West ha accusato Quentin Tarantino di avergli rubato l'idea di Django Unchained

Condividi l'articolo

Django Unchained, film del 2012 diretto da Quentin Tarantino, segue le vicende di un ex schiavo, interpretato da Jamie Foxx, che unisce le forze con un cacciatore di taglie, interpretato da un meraviglioso Cristoph Waltz, per salvare sua moglie. Si tratta di uno dei film più apprezzati degli ultimi due lustri e lodato da critica e pubblico per la sua trama e sceneggiatura interessante e originale. Tuttavia Kanye West ha spiegato che tutta questa vicenda sulla quale il regista di Knoxville ha creato il suo film sarebbe una sua idea.

Tarantino può scrivere un film sulla schiavitù, in cui realtà lui e Jamie Foxx, hanno avuto l’idea da me perché l’idea per Django l’ho proposta a Jamie Foxx e Quentin Tarantino per il video di Gold Digger. E poi Tarantino lo ha trasformato in un film

Questa relativa a Django Unchained non è sicuramente la dichiarazione più controversa che Kanye West ha rilasciato negli ultimi tempi. Qualche giorno fa infatti, ospite del podcast Drink Champs, ha parlato di George Floyd, il ragazzo afromaericano ucciso il 25 maggio 2020 da Derek Chauvin, ex agente della polizia di Minneapolis che lo ha soffocato con un ginocchio sul collo. Il rapper, che ha cambiato ufficialmente il suo nome in Ye, non crede a questa versione dei fatti. Durante il podcast ha infatti spiegato come, secondo lui, la morte sia avvenuta per un’overdose di fentanil.

LEGGI ANCHE:  Tarantino "approda" in Rai, 8 film scelti e commentati dal regista [Video]

Queste parole hanno scatenato una violentissima ondata di indignazione sul web che hanno portato la famiglia di George Floyd a fare causa al rapper per 250 milioni di dollari (qui tutti i dettagli).

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaSente