Black Panther 2: la morte di Boseman ha colpito il regista

Ryan Coogler ha svelato in un'intervista che è stato molto vicino a lasciare l'industria filmica, ma poi ha deciso di andare avanti.

Black Panther: Wakanda Forever
Condividi l'articolo

Black Panther 2 (nome completo, Black Panther: Wakanda Forever) cinecomic diretto da Ryan Coogler (Black Panther, Creed – Nato per combattere) con la sceneggiatura ad opera dello stesso autore insieme a Joe Robert Cole (American Crime Story, Amber Lake) è il seguito del tanto amato lungometraggio che ha consacrato Chadwick Boseman (Da 5 Bloods – Come fratelli, Ma Rainey’s Black Bottom) come uno dei volti più importanti del Marvel Cinematic Universe.

Ecco perché, alla prematura scomparsa di Boseman a fine agosto 2020, a causa di un tumore al colon, tutta la produzione Marvel è rimasta sgomenta di fronte ad una perdita inaspettata e dolorosa. Tale evento ha provocato diversi squilibri e lo stesso Black Panther 2 ha risentito della tragedia. Basta vedere il trailer della realizzazione per capire che, all’interno del film, è cruciale l’eredità che questo artista ha lasciato e visto che anche T’Challa scomparirà come il suo interprete, anche i vari personaggi vivranno a modo loro un lutto pesantissimo.

LEGGI ANCHE:  Keanu Reeves in trattativa con la Marvel per The Eternals
Black Panther 2

A quanto pare, tale ostacolo, nel caso del regista di Black Panther 2, Ryan Coogler, è stato veramente devastante. In una recente intervista per Entertainment Weekly, infatti, il cineasta ha spiegato che, dopo la morte dell’amico e collega, era molto vicino ad abbandonare il mondo del cinema e l’ipotesi di un seguito di Black Panther era ancora lontana.

“Ero a un punto in cui pensavo, ‘Mi sto allontanando da questo business’. Non sapevo se avrei potuto fare un altro periodo cinematografico, [per non parlare] di un altro film di Black Panther, perché faceva molto male. Ero tipo, ‘Amico, come potrei aprirmi a sentirmi di nuovo così?’ Stavo riflettendo su molte delle nostre conversazioni che abbiamo avuto, verso quella che ho capito fosse la fine della sua vita. Ho deciso che aveva più senso andare avanti”.

Vi ricordiamo che il lungometraggio, prodotto da Marvel Studios, arriverà nelle sale italiane il 9 novembre 2022.