Tame Impala: tutte le migliori collaborazioni, da Lady Gaga ai Gorillaz [VIDEO]

Condividi l'articolo

I Gorillaz hanno annunciato un nuovo album nel quale ci sarà, finalmente, anche Tame Impala. Solo l’ultima di una lunga lista di collaborazioni eccelse nella carriera del cantante e produttore australiano

Nel corso degli anni il produttore e musicista australiano Kevin Parker (alias Tame Impala) ha collaborato con moltissimi artisti importanti a livello internazionale. Lo ha fatto spesso nelle vesti di cantante e musicista featuring, più di frequente in quelle di produttore. Lui stesso ha ammesso di voler essere “il nuovo Max Martin”. Ecco le sue migliori collaborazioni ad oggi, dalla “peggiore” alla migliore.

10. Skeletons feat. Travis Scott (2018)

Oggi Travis Scott non è esattamente popolare ma il suo album Astroworld rimane uno dei più famosi e celebrati degli anni ’10. Nella lista di super-produttori intervenuti c’è anche Kevin Parker che, a riprova del suo ruolo, compare anche a fianco del rapper in questa esibizione al Saturday Night Live.

9. Call My Phone Thinking I’m Doing Nothing Better feat. The Streets (2020)

Forse non uno dei featuring più brillanti nella carriera di Tame Impala. Molto essenziale e, in questo caso, poco felice come incontro tra il rap asciutto e ruvido dello storico artista inglese e i motivi psichedelici e onirici del collega di Perth. In ogni caso, si tratta comunque di una collaborazione ai massimi livelli e, come tale, va citata.

8. Repeat After Me feat. The Weeknd (2020)

Oltre a comparire come co-produttore e di fatto featuring di questa breve traccia nell’album capolavoro di Abel Tesfaye, Parker figura anche tra i produttori del disco stesso. Questo a fianco di Max Martin, Metro Boomin e naturalmente The Weeknd stesso. Che, avendolo accolto in un suo progetto, gli riconosce qui più che mai un ruolo tra i grandi della musica. Anche in questo caso abbiamo un video fan-made.

LEGGI ANCHE:  Kevin Parker - Nuovo album Tame Impala entro estate '19

7. My Life feat. ZHU (2018)

Un bel brano con l’artista elettronico ZHU e con un videoclip che vede come protagonista d’eccezione Willow Smith (sì, proprio la figlia di Will Smith). Un pezzo davvero molto anni ’10, con un andamento psichedelico, ritmi da Ibiza alle due di notte e vocals eterei tipici del musicista australiano.

6. Tomorrow feat. Kali Uchis (2018)

Anche qui non è Kevin Parker a cantare ma il brano è chiaramente suo. Uno dei migliori momenti della carriera di Kali Uchis, che però i fan della cantante non hanno mai apprezzato. Per fortuna qualcuno è intervenuto a realizzare questo bellissimo video fan-made per darci modo di cogliere tutta la bellezza di questa collaborazione dimenticata.

5. Only You / Whiplash feat. Teophilus London (2018-19)

Una cover di un brano anni ’80 e un originale rap molto gustoso dall’atmosfera urgente sono le due collaborazioni tra Parker e il rapper americano Theophilus London. L’album contenente entrambi i brani è uscito nel 2020 e nonostante altri featuring con Lil Yachty, Raekwon e Ariel Pink non ha avuto successo.

4. Summer Breaking / Daffodils / Leaving Los Feliz feat. Mark Ronson (2015)

Ce ne si dimentica fin troppo spesso, ma nello stesso album di Mark Ronson nel quale compare Uptown Funk, la famosa super-hit con Bruno Mars, ci sono ben tre collaborazioni con Tame Impala. Tre. Il video promozionale è stato realizzato solo per le prime due mentre Daffodils è sicuramente la più interessante. Da riscoprire subito.

LEGGI ANCHE:  Gorillaz - Nuovo singolo con Tame Impala?

3. Perfect Illusion feat. Lady Gaga (2017)

Tecnicamente si tratta di un brano da solista della nostra Stefani Germanotta, ma Kevin Parker compare nel video suonando la batteria (e lei pure lo abbraccia). Basta immaginarsi la canzone cantata da lui per capirne la sua influenza in fase di scrittura e produzione, e i fan ancora aspettano che Parker ne registri una sua versione, magari in un prossimo album.

2. Turn Up the Sunshine feat. Diana Ross (2022)

Forse un po’ un peccato che questo featuring d’eccellenza con la leggenda della black music sia stato “relegato” alla colonna sonora dell’ultimo film dei Minions, e per di più ai titoli di coda. Un peccato perché non è certo un pubblico di bambini quello più adatto a riconoscere lo spessore di questa collaborazione. Ma poco male: il pezzo è stupendo.

1. New Gold feat. Gorillaz e Bootie Brown (2022)

E ci siamo arrivati. Un pezzo stupendo che alterna momenti rap/soul a una base synth elettronica con elementi rock in un’atmosfera unica. Una collaborazione di livello che segnerà probabilmente uno dei momenti più rilevanti del nuovo album dei Gorillaz, in uscita nel 2023 con altri ospiti come Beck Hansen e Stevie Nicks.

Bonus – Violent Crimes feat. Kanye West (2019)

La storia di questa canzone è assolutamente Kanye-esca: Parker aveva ricevuto la richiesta di un contributo da parte del leggendario rapper e gli aveva inviato del materiale. Ma fino all’uscita dell’album stesso non sapeva che fosse stato utilizzato e credeva di essere stato escluso dal prodotto finale. E invece.

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente