Il Mago di Oz: in lavorazione un remake dall’ideatore di Black-ish

Il romanzo Il meraviglioso mago di Oz, scritto da L. Frank Baum, darà vita ad una nuova trasposizione cinematografica.

Il mago di Oz
Condividi l'articolo

Il Mago di Oz non ha bisogno di presentazioni: tutto nasce dall’opera letteraria Il meraviglioso mago di Oz di Frank L. Baum, pubblicato nel 1900 con le illustrazioni di William Wallace Denslow, capostipite di una saga composta da 14 volumi che ha portato sul grande schermo tante versioni differenti. Il lungometraggio più famoso è Il Mago di Oz diretto da Victor Fleming (Via col vento, Il dottor Jekyll e Mr. Hyde) nel 1939 che ha cambiato completamente l’immaginario cinematografico.

Detto questo Il Mago di Oz ha portato tante altre trasposizioni sia sul piccolo che sul grande schermo, la versioni cinematografiche sono sicuramente le più famose come Il grande e potente Oz (1985) di Sam Raimi, un particolare prequel che vede come protagonista il mago (che ha il volto di James Franco). Ebbene, sembra che in futuro arriverà un altro titolo che farà compagnia alla vasta filmografia inerente questa opera fantasy.

LEGGI ANCHE:  5 episodi macabri che hanno sconvolto Hollywood

La notizia, che arriva da Deadline, ha confermato che Kenya Barris (Il principe cerca figlio, Cheaper by the Dozen), creatore di Black-ish (2014-2022), Grown-ish (2018 – in produzione) e Mixed-ish (2019-2021) che si occuperà sia della regia che delle sceneggiatura di un remake de Il Mago di Oz con la produzione di Khalabo Ink Society per conto di Warner Bros. Detto questo, non abbiamo altre informazioni in merito a questo interessante progetto, ma probabilmente, appena il titolo sarà in produzione uscirà fuori qualcosa di nuovo.

Intanto vi ricordiamo che proprio Kenya Barris è al momento impegnato con la post-produzione di You People, il primo prodotto che lo vede debuttare alla regia e con un copione scritto a quattro mani con Jonah Hill. Nel cast sono presenti Rhea Perlman, Nia Long, Julia Louis-Dreyfus, Eddie Murphy, Bryan Greenberg e David Duchovny. Ovviamente, non appena avremo ulteriori dettagli su questa alternativa versione moderna di Oz, vi aggiorneremo.

LEGGI ANCHE:  I dieci film che hanno ispirato David Lynch

Che ne pensate?