Game of Thrones: George R.R. Martin era fuori dai giochi nelle ultime stagioni

Il creatore de Il Trono di Spade ha rivelato di non essere stato coinvolto attivamente negli ultimi anni di messa in onda della realizzazione.

game of thrones
Condividi l'articolo

Game of Thrones (localizzata in italiana come Il Trono di Spade) è una serie televisiva di stampo fantasy che ha ottenuto un successo travolgente: l’opera, andata in onda su HBO (in Italia su Sky Atlantic) dal 2011 al 2019, trae ispirazione dai romanzi di George R.R. Martin, creatore di questo mondo con Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. Per quanto la realizzazione è stata largamente apprezzata da pubblico e critica, a partire dalla stagione 5 è effettivamente stato notato una calo qualitativo, culminato con un finale che ha scontentato molti.

Ma come mai Game of Thrones è andata incontro a questo destino? Sembra che una recente intervista proprio con Martin abbia parzialmente chiarito questo “mistero”. Ai microfoni del New York Times, infatti, l’autore ha raccontato che dalla stagione 5 alla stagione 8 de Il Trono di Spade lui era ufficialmente fuori da giochi. Nonostante non sia stato spiegato se l’artista è stato licenziato o se ha scelto volutamente di allontanarsi, adesso è forse chiaro come mai il progetto televisivo ha subito tale tracollo.

LEGGI ANCHE:  True Detective: la terza stagione si fa!
game of thrones

Una cosa è certa: lo scrittore non è per nulla rancoroso e anzi, sempre nella stessa intervista, ha colto l’occasione per fare i complimenti a D.B. Weiss e David Benioff con i quali ha lavorato molto bene. Ad ora, a tre anni dall’uscita di scena di Game of Thrones i fan si aspettano grandi cose dall’autore per il suo contributo attivo all’interno di House of Dragon, la nuova serie spin-off di Game of Thrones ambientata 200 anni prima gli eventi dell’opera principale che vede come protagonista la dinastia dei Targaryen.

Le prime recensioni dello show sono molte positive anche se siamo molto lontani da fare un paragone con Game of Thrones. Sicuramente sarà difficile replicare il successo ottenuto da Il Trono di Spade, ma le premesse sembrano davvero ottime. Vi ricordiamo che House of the Dragon, ideata da Martin in compagnia di Ryan J. Condal (Hercules, Colony), trae ispirazione dal romanzo Fuoco e Sangue. La realizzazione arriverà su HBO il 21 agosto su HBO (il 29 agosto in Italia, su Sky Atlantic).

LEGGI ANCHE:  House of The Dragon, Martin vuole un Universo simile al MCU