“Johnny Depp soffre di disfunzione erettile”, l’accusa di Heard

Nei documenti del processo desecretati e resi noti, Amber Heard ha accusato Johnny Depp di soffrire di disfunzione erettile

Amber Heard
Amber Heard e Johnny Depp in una scena di The Rum Diary
Condividi l'articolo

Recentemente sono stati desecretati e resi pubblici alcuni documenti che sono stati presentati come prova durante il processo per diffamazione che ha visto di fronte Johnny Depp e Amber Heard e che ha visto la vittoria del primo (qui i dettagli). In uno di questi, depositato il 28 marzo e riportato da Page Six, l’attrice di Aquaman ha accusato l’ex compagno di soffrire di disfunzione erettile, cosa che potrebbe, secondo il suo team legale, aver contribuito al presunto comportamento violento dell’attore.

Sebbene il signor Depp preferirebbe non rivelare la sua condizione di disfunzione erettile, tale condizione è assolutamente rilevante per la violenza sessuale, inclusa la rabbia del signor Depp e l’uso di una bottiglia per violentare Amber Heard – affermano i documenti.

Gli avvocati di Heard hanno continuato affermando che il presunto problema del pene di Johnny Depp avrebbe reso “più probabile” che l’attore diventasse “arrabbiato o agitato” negli incontri con l’ex moglie e questo lo avrebbe fatto “ricorrere a una bottiglia”.

Durante il processo, lo scorso maggio, la Heard era scoppiata in lacrime rivelando come l’ex marito l’avesse stuprata usando una bottiglia.

LEGGI ANCHE:  L'avvocato di Johnny Depp attacca Amber Heard nell'arringa finale [video]

Ad un certo punto era sopra di me, urlando “Ti odio fottutamente, hai rovinato la mia fottuta vita” – aveva testimoniato l’attrice. Ero sul bancone, mi teneva per il collo ed era sopra di me. La mia schiena era sul piano di lavoro. Pensavo mi stesse prendendo a pugni. Ho sentito questa pressione sul mio osso pubico e potevo sentire il suo braccio che si muoveva. Sembrava che mi stesse prendendo a pugni. Potevo solo sentire questa pressione. Ricordo di esseremi guardata intorno per la stanza, di aver guardato tutte le bottiglie rotte, i vetri rotti e ricordo che non volevo muovermi perché non sapevo se era rotta, non sapevo se la bottiglia che avevo dentro di me era rotta

Proseguendo nel racconto, l’attrice aveva anche descritto le conseguenze di quella notte, quando ha trovato la sua camicia da notte bordeaux tagliuzzata e usata per avvolgere strisce di bistecca cruda oltre a messaggi volgari scritti col sangue e dipinti in giro per casa. Ha detto di aver visto fuori casa Depp mentre era ancora al lavoro, cercando di scrivere messaggi più denigratori e urinando su un muro.

LEGGI ANCHE:  Permanent vacation - L'opera prima di Jim Jarmusch

Che ne pensate?