Amber Heard ricorre in appello contro Johnny Depp, lui risponde

Johnny Depp ha risposto all'ufficializzazione, da parte del team legale di Amber Heard, dell'appello alla sentenza dello scorso giugno

Amber Heard
Amber Heard e Johnny Depp in una scena di The Rum Diary
Condividi l'articolo

Il team legale di Amber Heard ha ufficialmente presentato ricorso in tribunale contro la sentenza che ha condannato l’attrice a pagare 10 milioni di dollari all’ex marito Johnny Depp ritenendola colpevole di diffamazione nei suoi confronti (qui i dettagli). Il team della star di Pirati dei Caraibi ha risposto alla notizia dell’ufficializzazione dell’appello con fiducia. Un portavoce ha detto:

La giuria ha ascoltato le ampie prove presentate durante il processo di sei settimane ed è arrivata a un verdetto chiaro e unanime che l’imputata stessa diffamato Mr. Depp, in più casi. Rimaniamo fiduciosi nel nostro caso e che questo verdetto sarà valido.

D’altra parte anche la portavoce di Amber Heard ha rilasciato una dichiarazione per spiegare la decisione di presentare ricorso e per criticare i “falò di Twitter”

Crediamo che la corte abbia commesso errori che hanno impedito di emettere un verdetto giusto e coerente con il Primo Emendamento. Ci appelliamo quindi al verdetto. Mentre ci rendiamo conto che il deposito di oggi accenderà i falò di Twitter, ci sono passi che dobbiamo percorrere per garantire sia l’equità e la giustizia.

La negazione dell’annullamento del processo

L’ufficializzazione dell’appello arriva pochi giorni dopo la decisione del giudice Penney Azcarate di negare la possibilità alla Heard di annullare il processo terminato lo scorso primo giugno. La motivazione per questa richiesta dell’attrice consisteva nel fatto che uno dei sette giurati non aveva ricevuto una convocazione. Il team legale della Mera di Aquaman aveva infatti spiegato che la convocazione per far parte della giuria era stata inviata a una persona della stessa famiglia che ha 25 anni in più del giurato che poi presente in tribunale. Tuttavia il giudice ha negato che questo scambio di persona abbia pregiudicato il processo decisionale.

LEGGI ANCHE:  "Depp è amato e questo potrebbe aiutarlo a vincere", dice un ex giudice

L’imputata non sostiene che l’inclusione della giurata Quindici nella giuria l’abbia pregiudicata in alcun modo – aveva scritto il giudice. Il giurato è stato esaminato, si è seduto per l’intero processo, ha deliberato e ha raggiunto un verdetto. L’unica prova davanti a questa Corte è che questo giurato e tutti i giurati hanno seguito i loro giuramenti, le istruzioni e gli ordini della Corte. Questo tribunale è vincolato dalla decisione competente della giuria

Che ne pensate?