Amber Heard parla per la prima volta dopo la fine del processo [VIDEO]

Parlando con Savannah Guthrie della NBC, Amber Heard ha detto di capire i motivi della giuria che l'ha condannata ma ha criticato i social

Amber Heard
Condividi l'articolo

Sono passate ormai quasi 2 settimane da quando una giuria di Fairfax, in Virginia, ha condannato Amber Heard a pagare un risarcimento di 10 milioni di dollari all’ex marito Johnny Depp in quanto ritenuta colpevole di diffamazione nei suoi confronti (qui tutti i dettagli). L’attrice di Aquaman ha deciso di fare passare questo tempo prima di parlare per la prima volta pubblicamente e lo ha fatto in un’intervista con Savannah Guthrie della NBC.

La Heard ha detto di capire perché la giuria della Virginia ha raggiunto il verdetto a favore di Johnny Depp. 

Non li biasimo. In realtà capisco. È un personaggio amato e le persone sentono di conoscerlo. È un attore fantastico.

Tuttavia, riferendosi all’estesa copertura negativa sui social media che ha dovuto affrontare, la Heard ha affermato di ritenere che il suo trattamento sia stato ingiusto. 

LEGGI ANCHE:  London Fields: film troppo hot, Amber Heard denuncia il produttore

Non mi interessa cosa si pensa di me o quali giudizi si vuole dare su ciò che è successo nell’intimità della mia stessa casa, nel mio matrimonio, a porte chiuse. Non presumo che la persona media dovrebbe sapere queste cose. E quindi non lo prendo sul personale. Ma anche qualcuno che è sicuro che mi merito tutto questo odio e vetriolo, anche se pensa che sto mentendo, non potrebbe comunque guardarmi negli occhi e dirmi che pensa che sui social media ci sia stato un’equa rappresentazione. Non potrebbe dirmi che pensa che sia stato giusto.

La Heard ha dunque parlato per la prima volta dopo la lettera, pubblica sui social, e scritta direttamente il giorno della sentenza.

La delusione che provo oggi è inseplicabile – aveva scritto. Sono addolorata del fatto che la montagna di prove fornite non sia stata comunque sufficente per sopperire al potere sproporzionato e all’influenza del mio ex marito. Sono ancor più delusa per ciò che questo verdetto vuole dire per le altre donne. È un passo indietro. Rimette indietro le lancette dell’orologio e ci riporta in un’epoca nella quale una donna che parlava e si faceva sentire poteva essere pubblicamente disonorata e umiliata. È un passo indietro circa l’idea che la violenza contro le donne sia un qualcosa da prendere sul serio.

Credo che gli avvocati di Johnny siano riusciti a convincere la giuria a ignorare il concetto fondamentale di Libertà di Parola e ignorare una prova così decisiva da farci vincere nel Regno Unito. Sono triste di aver perso questa causa. Ma sono ancora più triste di sentire di aver perso un diritto che pensavo di avere come americana: parlare liberamente e apertamente.

Che ne pensate di queste parole di Amber Heard?

LEGGI ANCHE:  Amber Heard su Johnny Depp: "Ha una doppia personalità, il Mostro"