6 Film e Serie TV da vedere su Amazon Prime Video a Giugno [LISTA]

Consigli cinefili contro la calura.

amazon prime video giugno
Condividi l'articolo

Anticicloni incombenti dai nomi che suonano quasi infernali, con annesse temperature alle stelle. Cosa c’è di meglio che non rimanere a casa a guardare qualcosa su Amazon Prime Video? Eccoci pronti a darvi una mano anche in questo giugno per fare una scrematura ed evitare troppe perdite di tempo.

Tantissime le new entry come sempre, soprattutto sul lato James Bond con due bellissimi documentari, di cui uno specifico su Daniel Craig, forse il miglior Bond di sempre. E ancora, è possibile scovare qualche film di un maestro del cinema come Akira Kurosawa, la cui fama lo precede senz’altro.

Film da vedere su Amazon Prime Video a Giugno

Funny Games, Michael Haneke, 2007

Film da vedere su Amazon Prime Video

Remake shot for shot dell’omonimo film diretto dal medesimo regista, Funny Games si propone come uno dei thriller più particolari di sempre. Giunti nella casa vacanze, una classica famigliola scivolerà in un incubo senza fine a causa di due intrusioni. Potrà sembrare una film convenzionale ma possiamo garantirvi che così non è. Senza null’altro aggiungere onde evitare spoiler.

LEGGI ANCHE:  Prime Day, come avere più sconti su Amazon prima degli altri

Respect, Liesl Tommy, 2021

Respect, amazon prime video

La strabiliante ascesa di una dea del canto come Aretha Franklin. Dagli “esordi” nel coro ecclesiastico del padre fino ai più famigerati palcoscenici degli Stati Uniti, per poi diventare una vera e propria icona del genere soul. Chiunque ha canticchiato almeno una sua canzone, e in questo film si potranno fare veri e propri duetti. Impossibile non provare a stare in silenzio.

Il Discorso del Re, Tom Hooper, 2010

il discorso del re, amazon prime video

Vincitore del premio Oscar come miglior film, Il Discorso del Re è un must per ogni cinefilo che si rispetti. Complice un cast d’eccezione e ispirato come non mai, questa gemma cinematografica racconta un fatto storico poco conosciuto e quantomeno singolare. La balbuzie di Re Giorgio d’Inghilterra, il quale dovrà tenere un discorso per l’entrata in guerra della Gran Bretagna. Ad aiutarlo, un eccentrico logopedista interpretato dal magistrale Geoffrey Rush che, in barba ad ogni convenzione sociale, tratterà il “suo” Re come un paziente comune.

LEGGI ANCHE:  L'Italia parte alla conquista di Netflix, parola del ministro dei beni culturali Dario Franceschini