Stranger Things, David Harbour confessa: “Winona Ryder la mia cotta”

Parlando con il LA Times, David Harbour ha raccontato di aver avuto da ragazzo una cotta per Winona Ryder, sua partner in Stranger Things

stranger things
Condividi l'articolo

Fin dalla prima stagione di Stranger Things, due dei personaggi più e amati e interessanti dell’intero show sono sicuramente l’Hopper di David Harbour e la Joyce di Winona Ryder. L’attore, parlando con il Los Angeles Times, ha raccontato come le scene con la collega siano state davvero incredibili per lui in quanto la Ryder è stata la sua cotta adolescenziale.

Era la mia cotta al liceo con Schegge di follia e Beetlejuice, ed è una persona fantastica con cui lavorare. Sento che ci sono momenti in cui ti innamori di Winona. Sembra un matrimonio, dove siamo disposti a fare un passo avanti in una maniera che può diventare davvero scomoda. Voglio fare una scena con Winona che mi sconvolge così tanto che devo tornare nella mia roulotte e piangere. Senza lei e la sua interpretazione, la mia interpretazione non avrebbe senso. Sono così grato per ciò che porta e per tutto il cuore e la passione che porta nel suo lavoro

In un’altra intervista con lo stesso sito, Harbour ha raccontato del primo giorno che incontrato la Ryder nella pre produzione della prima stagione di Stranger Things.

Voglio dire, è stato difficile all’inizio. Penso che la prima sera che ci siamo incontrati con i Duffer, eravamo io lei e i Duffer. Abbiamo cenato e sono tato seduto a parlare con lei per tipo sei ore ed è stato un momento davvero speciale per me. Ma la cosa grandiosa e anche snervante dell’incontrare persone famose per le quali hai una cotta – che le persone occasionalmente hanno con me, l’ho sperimentato – è che ti rendi conto che sono esseri umani. E questa è sia una cosa bellissima che una cosa terribile perché vorresti che fossero in una certa maniera ma poi pensi “Oh no, è semplicemente una persona che fa il suo lavoro molto bene”

E quindi è una cosa interessante. Inizi, sai, hai tutti quei momenti con lei e poi inizi anche a lavorare con lei e ti rendi conto, oh, sì, che sei una persona anche tu. E parte di quella roba svanisce. Poi ti rendi conto anche che ti interessa davvero recitare e creare una scena davvero bella con lei. Quindi state semplicemente, sai, cercando di lavorare insieme per creare questa cosa.

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  6 serie da vedere assolutamente per superare l'astinenza da Twin Peaks