Moulin Rouge, Nicole Kidman si ruppe ginocchia e costole sul set

Durante la realizzazione di Moulin Rouge, Nicole Kidman subì tantissimo gravi infortuni che non le impedirono però di finirlo

moulin rouge
Condividi l'articolo

Ci sono moltissime storie di che raccontano di gravi infortuni occorsi agli attori durante le riprese, ma difficilmente potreste pensare che provengano da film come il musical. A queste affermazioni avrebbe sicuramente qualcosa da ridiere Nicole Kidman che, sul set del film del 2001 di Baz Luhrmann, Mouling Rouge, andò incontro a momenti davvero complicati.

Raccontando la sua esperienza in alcune interviste dell’epoca, la grande attrice nata a Honolulu, ha spiegato di aver subito diverse fratture. Ospite di Yahoo Entertainment nel 2014 rivelò di essersi fratturata due costole mentre girava una delle sequenze di ballo più complicate. L’attrice ha anche rivelato in seguito di essersi fratturata nuovamente una costola mentre si infilava un corsetto particolarmente stretto. Al Graham Norton Show raccontò di come questo indumento aveva lo scopo di ridurre drasticamente il suo giro vita.

Avevo questa cosa che doveva ridurre la vita a 46 cm – ha raccontato. Lo stesso che Vivien Leigh aveva in Via col vento. E io incitavo anche dicendo: “Più stretto, più stretto!

LEGGI ANCHE:  Jackie Chan e il suo "finalmente" Oscar!

Ho continuato a ballare – ha detto invece a ET. Non mi ero resa conto di averle rotte per cinque giorni. Pensavo di essermi stirata un muscolo

Come se non bastasse, la Kidman si è anche strappata la cartilagine del ginocchio dopo essere caduta durante le riprese del numero Diamonds Are a Girl’s Best Friend. Per questo ha dovuto girare l’ultima parte del film su una sedia a rotelle. A raccontare quest ennesimo infortunio dell’attrice fu lo stesso regista di Mouling Rouge, Baz Luhrmann, parlando con The Guardian.

Si è rotta il ginocchio e per questo motivo non abbiamo finito il film. Abbiamo dovuto finirlo in silenzio e segretamente a Madrid. Dopo ha subito un’operazione e questo le ha impedito di partecipare al film successivo nel quale doveva recitare [Panic Room ndr]. C’erano molti, molti, infiniti atti di Dio che sembravano rendere tutto più difficile da fare. Quando nel film dice: “A real actress”, in realtà è su una sedia a rotelle con la gamba sollevata.

Nicole Kidman, dopo questa incredibile epopea, venne candidata per la prima volta nella sua vita all’Oscar. Che dedizione!

LEGGI ANCHE:  The Killing Of A Sacred Deer: la prima locandina del nuovo film di Yorgos Lanthimos